La serie TV di Halo “non accontenterà tutti i fan”: parole della produttrice

La fanbase di Halo è nota per essere estremamente sfaccettata, con diversi punti di divisione sui contenuti del gioco, sia dal punto di vista narrativo che di meccaniche. La produttrice della serie TV di Halo, ne prende atto e rilascia diverse considerazioni

halo serie tv
Fonte: “microsoft”

Che si tratti di sprint o di semplice camminata veloce, di mira down the sights o meno o la semplice qualità narrativa, la fanbase di Halo è sempre stata molto divisa e con punti di vista estremamente differenti e polarizzati. L’arrivo di un nuovo prodotto è sempre motivo di brusio e discussione, in ogni piccolo dettaglio, e, infatti, la produttrice della serie TV annuncia che il viaggio di Halo sul piccolo schermo, lascerà scontenti alcuni fan della saga.

Leggi anche –> I 5 personaggi femminili che più ci hanno colpito da videogiocatori

Serie TV e altri media: espandere il franchise

halo serie tv
La produttrice esecutiva di Halo, di 343Industries, Kiki Wolfkill, annuncia che la serie TV di Halo, gioco forza, non potrà accontentare tutti i fan. Fonte. “flickr”

Halo è un franchise con narrazione transmediale e, per questo, il suo universo narrativo risulta spezzato su diversi media. Dai libri, ai Blu Ray antologici al vero e proprio live action, le produzioni non videoludiche a tema Halo abbondano, così come abbondano i punti di vista e le opinioni fortemente contrastanti (e a tratti estremiste).

Leggi anche –> Microsoft ottiene luce verde dall’UE sull’acquisizione di Zenimax

Consapevoledi ciò, la produttrice Kiki Wolfkill rilascia in un’intervista con IGN in cui, proprio a causa delle voci estremamente variegate che possiede la community, si lascia scappare che la serie lascerà molti fan scontenti e non soddisfatti del prodotto, poiché “è impossibile, a questo punto, soddisfare tutti”.

“The hope is you can play the game and you can have this sense of who this character is, and you can love that, and then you can stop and put that aside and enjoy this other experience and get taken on a different journey […] And see that character in a different way without feeling like it’s impeding on the character you already have in your heart around the game.”

Le parole di Wolfkill lasciano intendere che il lavoro di sceneggiatura potrebbe aver adattato e reinterpretato uno o più personaggi per la scrittura della serie TV, cambiando in parte il feeling che ha dato nel videogioco o aggiungendo pezzi. In ogni caso, appare prevedibile come la scrittura tra i due media segua due stili differenti e, dunque, senza arrovellarci troppo in supposizioni, non possiamo che attendere il prodotto finito per poter giudicare noi stessi.

LINK UTILI