Il sistema anti-cheat di For Honor sta bannando dei giocatori incolpevoli

A quanto pare, qualcosa non funziona nel sistema anti-cheat messo a punto da Ubisoft Montreal per For Honor. Alcuni giocatori PC affermano di essere stati bannati dal gioco senza nessun motivo valido.

Il problema sembra essere presente fin dalla beta. Gli utenti vengono buttati fuori dalle partita con il codice errore 0006000043, secondo il quale il sistema avrebbe rilevato un programma di hacking non autorizzato.

Ubisoft è intervenuta più volte sui criteri di esclusione, l’ultima delle quali lo scorso martedì. La situazione però non sembra migliorata di molto, poiché è ancora molto facile essere esclusi a causa dell’eccessiva sensibilità.

Va tuttavia segnalato che alcuni degli utenti bannati hanno in comune l’utilizzo di Xpadder, un semplice software per PC che permette di configurare a piacimento i pulsanti della tastiera sul Pad. È anche possibile impostare delle macro per mappare alcune combo su un singolo tasto. Questo può velocizzare notevolmente l’esecuzione di alcune mosse, per cui il sistema lo riconosce come un cheat.

Il problema rimane tuttavia, poiché non tutti i giocatori usano Xpadder, e di certo non tutti gli utilizzatori di questo programma usano le macro.

Ubisoft continua ad indagare, mentre il dibattito tra i giocatori su Reddit e sui forum della compagnia è più acceso che mai.

For Honor è disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *