Skyrim: una mod per commemorare la tragica morte di un giocatore

Lasciar andare per sempre i propri cari non è mai facile. Essi continuano a vivere nella nostra testa e nei nostri cuori.

Un giocatore distrutto dalla perdita di suo fratello, per commemorarlo, spesso caricava il suo salvataggio di Skyrim per rivivere la sua ultima esperienza di gioco. Per vedere il mondo che i suoi occhi avevano visto, un'ultima volta.

Questo ha ispirato un modder, che ha reso immortale il personaggio del fratello defunto di questo giocatore. La mod è intitolata Bear: In Memory of Taylor e aggiunge un santuario dedicato a Taylor (che il personaggio di Taylor occasionalmente visita) sul luogo in cui il giocatore compianto ha effettuato l'ultimo salvataggio.

Tutto sarebbe cominciato grazie a un topic su Reddit, nel quale il fratello di Taylor - conosciuto con il nickname lastrogu3 - ha comunicato la sua morte per annegamento, nel 2013. Taylor avrebbe lasciato moglie e figli.

Per commemorarlo, lastrogu3 ha dichiarato che spesso caricava nostalgicamente l'ultimo salvataggio di Skyrim di suo fratello: "Le uniche volte che accendo una console è quando uso la sua Xbox per caricare il suo ultimo salvataggio di Skyrim. Mi fermo lì a guardare le ultime cose che lui ha visto nel gioco. Non ho mai il suo personaggio, né salvo o faccio qualsiasi altra cosa, perché non sarebbe stato più il suo personaggio. È congelato nel tempo, proprio come mio fratello."

mod-skyrim-fratello-morto-02

Sono anche le piccole cose, infatti, che ricordano tanto una persona. E lastrogu3 aggiunge: "Taylor si è sempre portato dietro un compagno nel gioco. Non si sarebbe mai spostato senza di lui e, nel caso in cui gli fosse successo qualcosa, avrebbe caricato un salvataggio precedente per non perderlo. Questo è un po' come mio fratello era nella vita reale. Faceva sempre in modo che gli amici non fossero lasciati indietro."

Tenendo presente questo, il modder ha fatto in modo che nella mod venisse incluso anche l'alleato di Taylor. Di tanto in tanto, entrambi visitano il santuario. Un gesto davvero bello, nonché un esempio di come i videogiochi siano in grado di avvicinare persone lontane anche nei momenti difficili.

FONTE: Kotaku

Leave a reply