Sledgehammer stava sviluppando un COD in terza persona

Nel 2011 Sledgehammer Games aveva iniziato a sviluppare un episodio di Call of Duty in terza persona, progetto poi abbandonato per dedicarsi a Modern Warfare 3. In una recente intervista rilasciata a GameInformer, il co-fondatore della compagnia Glen Schofield ha voluto parlare del titolo mai venuto alla luce:

"Abbiamo lavorato per circa 8 mesi sul gioco: era ambientato durante la Guerra del Vietnam e la trama era una delle cose che preferivamo. Avevamo inserito delle meccaniche davvero ottime, in particolare una scena che mi piacerebbe riproporre in uno dei nostri prossimi titoli, sebbene non sia realizzabile in prima persona. Successivamente, abbiamo deciso tutti insieme di abbandonare lo sviluppo per dedicarci a un blockbuster come Modern Warfare 3."

Insomma, Sledgehammer non se l'è sentita di rischiare con un qualcosa di diverso, ripiegando sul solito Call of Duty a cadenza annuale dal guadagno sicuro. Un vero peccato secondo noi, ci sarebbe piaciuto vedere un CoD diverso per una volta.

Leave a reply