Trono di Spade, nuova polemica con HBO, rischiamo di non vedere più nulla, ecco perchè

Dopo la decisione della fusione delle piattaforme digitali HBO Max e Discovery+, entrambe di proprietà WarnerMedia, il nuovo organico amministrativo ha effettuato tagli, cambiamenti e riorganizzazioni che hanno condotto alla cancellazione di spin-off di Game of Thrones: ed il suo autore, George R. R. Martin, non ci sta e scrive ai suoi fan. Scopriamo tutti i dettagli.

George RR Martin HBO VideoGiochi.com 4 Gennaio 2023
Fonte: Pixabay – VideoGiochi.com

Aria nuova in casa HBO. Ed il motivo é da attribuire alla fusione delle piattaforme digitali HBO Max e Discovery+ di proprietà WarnerMedia, che hanno condotto alla formazione di un nuovo organico gestionale. Il quale, tra novità, modifiche, cancellazioni e tagli, ha scosso non poco le acque.

In queste, nuotava anche George R. R. Martin, autore della popolare saga letteraria Game of Thrones, che, non appena venuto a conoscenza della volontà della nuova gestione di cancellare diverse serie spin-off tratte proprio dall’opera da lui partorita, ha espresso pubblicamente ed esplicitamente la sua contrarietà rispetto alle scelte effettuate.

“Tutti i cambiamenti di HBO Max hanno avuto certamente un impatto su di noi”, ha dichiarato Martin attraverso un post sul suo blog “Not a blog”. Ed ha continuato: “Ma puoi togliere qualcosa dallo scaffale con la stessa facilità con cui puoi rimettercelo”, riferendosi proprio a quelle serie di spin-off che sarebbero state accantonate ed alla volontà di far pressioni affinché tornino tra le priorità della produzione.

Il rinnovo della seconda stagione del prequel House of the Dragon

GoT George Martin HBO VideoGiochi.com 4 Gennaio 2023
Fonte: Pixabay – VideoGiochi.com

L’unico spin-off per il momento ad essere stato confermato da HBO é House of Dragon, alla sua seconda stagione. Al termine della serie principale, tuttavia, gli spin-off ipotizzati erano almeno due. Oltre ad House of Dragon, infatti, era prevista una serie di diversi episodi ambientati nel mondo dei White Walkers. 

“Ma non sarei d’accordo sul fatto che siano morti”, ha continuato Martin su Not a blog, informando inoltre i suoi estimatori di essere ancora attualmente al lavoro sulla serie Wild Cards at Peacock, “basata (in gran parte) su Fort Freak”, insieme anche ai libri da rivedere e raffinare.

Senz’altro non é ancora chiaro quanto drammatici i cambiamenti all’interno della HBO possano effettivamente rivelarsi, ma senz’altro é un momento assai critico tanto per il settore in sé quanto per i nuovi assestamenti che presto definiranno con chiarezza la rotta verso cui la piattaforma deciderà di puntare. Per leggere la dichiarazione integrale di George R. R. Martin, ecco il link dell’articolo pubblicato sul suo blog ufficiale.