Videogioco di Avatar promette di cambiare la storia del single player

Ubisoft promette di rivoluzionare l’IA del prossimo videogioco che farà arrivare sul mercato, ovvero Avatar. Ecco le promesse dei dev.

Avatar Frontiers of Pandora
Avatar Frontiers of Pandora e la rivoluzione dell’IA

 

Ubisoft è una compagnia francese famosa per la realizzazione della saga degli Assassin’s Creed giocata e apprezzata in tutto il mondo.

Nei giochi di avventura le caratteristiche principali sono la trama coinvolgente, l’ambientazione e il comportamento dell’IA. Se questi 3 requisiti vengono rispettati si ha la possibilità di creare un capolavoro, come Red Dead Redemption 2, che è riuscito a tenere incollati allo schermo tantissimi giocatori per centinaia di ore. Proprio grazie alla sua cura dei dettagli, nei dialoghi e nelle interazioni, con novità e interpretazioni di certe scene che ancora oggi, tre anni dopo l’uscita di Red Dead Redemption 2, videogiocatori di tutto il mondo scoprono nuovi dettagli.

Il nuovo progetto su cui Ubisoft si sta concentrando e anche parecchio in questo momento è Avatar Frontiers of Pandora. La compagnia francese ha appena annunciato che l’IA del gioco sarà migliorata, dal video tech showcase pubblicato nell’evento di Ubisoft Forward si può vedere la qualità della tecnologia utilizzata per la realizzazione del prodotto. Come l’introduzione di nuvole più realistiche e una grafica spettacolare.

IA rivoluzionata in Avatar, la promessa di Ubisoft

Le diverse attività che un NPC può fare nel mondo di gioco, e le diverse animazioni che hanno, riescono a far sembrare il mondo molto vivo”, ha annunciato Ubisoft. “Abbiamo creato un sistema in cui gli NPC capiscono lo stato del mondo, ad esempio il tempo meteorologico, la progressione del giocatore, o il momento della giornata”.

Ovviamente non possiamo dire quanto queste promesse saranno mantenute, non prima di mettere le mani sul titolo. Certamente però, se Ubisoft riuscisse ad inanellare i 3 requisiti necessari possano essere rispettati e Ubisoft avrebbe quindi la possibilità di creare un capolavoro videoludico, nel 2022 ovvero la data di uscita del gioco si avrà la possibilità di confermare o smentire questa affermazione.

Leggi anche –> Dungeons and Dragons Dark Alliance, cambiamenti per i giocatori

Leggi anche –> Per Pokémon GO l’emergenza COVID-19 è finita: la nuova strategia

Speriamo certamente che presto si possa assistere ad un importante passo avanti dell’IA nei videogiochi, che da troppi anni è ferma ad un punto che pare ormai invalicabile. Che Ubisoft riesca davvero a rivoluzionare il single player dei giochi next-gen?