Denuncia contro Ubisoft, tutti in tribunale: ecco chi rischia

Ubisoft, compagnia francese tra i colossi del panorama videoludico mondiale, rischia grosso: tutti i nomi in ballo

Ubisoft denunciata: scatta la causa
Ubisoft (Fonte Ubisoft.com)

Potrebbero non essere settimane piacevoli quelle che in molti, in casa Ubisoft, stanno per vivere. Il sindacato francese ‘Solidaires Informatique’ ha infatti annunciato di aver aperto ufficialmente una causa contro il colosso del gaming con la grave accusa di molestie e abusi verificatisi all’interno della compagnia. Il sindacato sostiene come il noto publisher abbia permesso la messa in atto, di mantenere e rafforzare, un sistema nel cui le molestie sessuali fossero tollerate in quanto maggiormente redditizio mantenere i ‘molestatori’ al proprio posto, piuttosto che tutelare i propri dipendenti.

Una pesante accusa che vede anche diversi nomi di spicco, dell’azienda, coinvolti. La causa è stata presentata nella giornata di ieri, in un tribunale francese. Diversi i personaggi coinvolti: da Tommy Francois(ex vice presidente dei servizi creativi ed editoriali della compagnia) accusato di numerose molestie grazie alla sua posizione fino a Serge Hascoët.

Ubisoft, causa per molestie: coinvolto anche il CEO

Ubisoft (Fonte Ubisoft.com)

Su quest’ultimo, ex direttore creativo, pende l’accusa non solo di aver molestato diverse persone ma anche di non aver evitato che i colleghi facessero lo stesso. Nei guai anche l’assistente di Hascoët così come Cècile Cornet (ex direttore globale delle risorse umane) e soprattutto il CEO della compagnia francese Yves Guillemot poiche, per la carica rivestita, è considerato responsabile di quanto accaduto.  Un fulmine a ciel sereno quello che è destinato a scuotere non poco le fondamenta in casa Ubisoft, per una questione delicata già affrontata in passato e che non risulta essere affatto nuova per il mondo di chi sviluppa videogiochi.

Leggi anche ->Playstation e Netflix insieme, ecco SHARK: guerra ad Xbox

Leggi anche ->Questo nuovo joystick è indistruttibile – VIDEO

Il comunicato del sindacato francese si chiude così: “La causa si rivolge ad Ubisoft in quanto azienda. Le molestie tollerate dai vertici della società, protetti dai dipartimenti delle risorse umane, hanno portato alla creazione di un sistema a livello aziendale”.

‘Solidaires Informatique’ ha infine aggiunto quello che è il vero scopo di tale causa, intentata nelle scorse ore: “Oltre alle persone menzionate sopra, questa causa cerca di smantellare la dinamica di tale sistema”.