Ucraina, famiglia fa giardinaggio e scopre un “tesoro liquido”

Nataliia Dromova e la sua famiglia erano in vacanza nel cottage di famiglia quando, per scavare una buca e piantare un albero, hanno dissotterrato una bottiglia vecchia di 40 anni contenente un tesoro liquido e clandestino: il Moonshine.

Ucraina, famiglia fa giardinaggio e scopre un "tesoro liquido"
Ucraina, famiglia fa giardinaggio e scopre un “tesoro liquido” (foto: youtube)

Ucraina, la famiglia di Nataliia Dromova, 48 anni residente a Kiev, era in vacanza a Pereyaslavsky. Facendo un po’ di giardinaggio, Dromova e la sua famiglia hanno scavato una buca per piantare un melo ma dalla buca è uscito fuori uno strano contenitore. All’interno hanno scoperto esserci un liquido clandestino e molto ricercato: un Moonshine vecchio di 40 anni.

Leggi anche –> Ninja Gaiden torna in tutta la sua gloria con una Master Collection

Moonshine: un illegale tesoro liquido

Ucraina, famiglia fa giardinaggio e scopre un "tesoro liquido"
Ucraina, famiglia fa giardinaggio e scopre un “tesoro liquido” (foto: youtube)

Quando hanno scavato la buca per piantare un semplice melo, Natalia Dromova e la tua famiglia tutto avrebbero pensato meno che di trovarsi davanti a un contenitore chiuso. Sorpresi, hanno dissotterrato questa grossa bottiglia e hanno poi cercato di capire cosa contenesse. È risultata essere una bottiglia molto preziosa contenente del Moonshine prodotto in clandestinità 40 anni fa.

Ma cos’è il Moonshine? Con il termine Moonshine, che letteralmente significa “chiaro di luna”, si identificano i liquori clandestini nati per la prima volta durante la Guerra di Secessione americana. La storia narra che mentre gli Americani erano bloccati a Valley Forge, siamo nel 1777, cercassero qualcosa per scaldarsi. Iniziarono quindi a distillare un whisky di segale.

Con la vittoria e l’indipendenza, arrivarono però le tasse: il neonato Stato americano aveva bisogno di soldi per far fronte ai debiti contratti durante la guerra. La prima cosa che fu tassata fu quindi proprio la produzione di bevande alcoliche. A questo punto, quelli che avevano prodotto il liquore durante la guerra decisero di continuare a farlo ma in clandestinità: del resto avevano appena vinto una guerra per sottrarsi alle tasse britanniche.

Leggi anche –> Troppo rumore dalla PS4? Consigli e suggerimenti per alcune soluzioni

Dovendo lavorare in clandestinità, questi distillatori presero a chiamarsi moonshiner, perché appunto lavoravano di notte quando c’era la luna. Oggi, che i tempi del proibizionismo sono finiti, esistono ancora dei distillatori che producono Moonshine ma legalmente. La particolarità di questo distillato è che la sua ricetta varia: per Moonshine, infatti, si intende un liquore distillato solitamente a partire da malto d’orzo, segale, mais o qualunque altro cereale con l’aggiunta di zucchero oppure di frutta.

Non esiste, quindi, una ricetta precisa proprio perché si tratta di un prodotto clandestino che veniva fatto con quello che Madre Natura metteva a disposizione. Trovare adesso una bottiglia di Moonshine vecchia di 40 anni è stata quindi veramente una fortuna per Dromova e la sua famiglia.

Se siete curiosi, a fondo pagina vi abbiamo trovato anche il video della scoperta e della festa che ne è ovviamente seguita. Budmo!

LINK UTILI