Un uomo è stato arrestato per aver minacciato Blizzard

Un uomo di 28 anni è stato arrestato dopo aver fatto delle minacce ai dipendenti di Blizzard.

Stephen Cebula, di Sacramento, è a circa sei ore di macchina da Irvine, in California, dove ha sede lo sviluppatore di Overwatch e World of Warcraft, ma ciò non l'ha fermato nel suo intento di terrorizzare i dipendenti dello studio.

Tra il 2 e il 3 luglio, Cebula ha raccontato di "poter o non poter fare una visita a Blizzard con un AK47 e altri strumenti divertenti", e di poter essere "incline a causare dei problemi al quartier generale" della software house americana con altri tool "opportuni".

L'uomo è stato imprigionato a seguito di un'indagine gestita dall'FBI e ora rischia, oltre ad una multa di $250.000, una pena massima di cinque anni.

L'arresto è avvenuto il 12 luglio, mentre il giudizio della corte in merito sarà espresso il 26.

La speranza è che ulteriori dettagli sulla vicenda trapelino in quella data e che soprattutto, se ne venisse accertata la pericolosità, costui sia trattenuto fin quando non rappresenterà una minaccia per Blizzard.

Leave a reply