Valorant, un pro-player accusato di violenza sessuale: la sospensione

Il celebre giocatore di Valorant Jay “Sinatraa” Won è stato accusato di violenza sessuale ai danni della sua ragazza Cleo Hernandez.

Jay Sinatraa Won valorant
Gli scandali sessuali travolgono anche Valorant (foto: YouTube).

Gli scandali a tema sessuale, purtroppo, sembrano travolgere anche la scena competitiva videoludica. Recentemente, l’attore di Animali Fantastici Kevin Guthrie è stato condannato a tre anni di carcere da un tribunale scozzese, così come altre star di Hollywood sono (purtroppo anche tutt’ora) state coinvolte in scandali di questo tipo.

Stando a quanto riportato (via Kotaku) Riot, a seguito di indagini private, ha deciso di sospendere per sei mesi dalla scena competitiva di Valorant il celebre giocatore  Jay “Sinatraa” Won, accusato di aver sessualmente aggredito la sua ragazza Cleo Hernandez.

Leggi anche –> VIDEORECENSIONE – Mass Effect Legendary Edition: ricordare e dimenticare

Valorant, Jay “Sinatraa” Won sospeso dalla scena competitiva: il caso

Jay Sinatraa Won valorant
Il giocatore sospeso per sei mesi (foto: Twitter).

Lo scorso 10 marzo, Cleo Hernandez ha parlato, in una lunga dichiarazione online, dell’aggressione sessuale subita da Won durante un’uscita. Poco dopo la dichiarazione, sia Sentinels (team di Won) che la sezione eSport di Valorant hanno annunciato la sospensione di Won fino a quando le indagini non avvessero fatto chiarezza.

Riot ha ora emesso la sua sentenza, imputando a  Won di non aver pienamente collaborato con le indagini, violando la regola 8.1 della Valorant Global Competition Policy. “Sebbene l’indagine non sia giunta a una conclusione definitiva sulle accuse, il team si è detto preoccupato per la condotta di Sinatraa durante il corso delle indagini si legge nella sentenza. Riot continua riportando come in almeno due occasioni Sinatraa abbia travisato i fatti, rilasciato false dichiarazioni e non collaborato come un giocatore eSport di Valorant avrebbe invece dovuto fare.

Leggi anche –> Bridgerton, Netflix prepara uno spin-off su un personaggio

Circa i fatti di violenza, Riot rimanda alle autorità competenti; al momento, resta la sospensione per il giocatore, in attesa che le autorità facciano chiarezza.

LINK UTILI

La console Sony (foto: YouTube).