Valve vorrebbe portare su "VR" tutti i propri franchising più importanti

In un’intervista concessa a Kotaku, il programmatore Jeep Barnett ha parlato dei progetti futuri di Valve nei confronti di Vive, il visore VR progettato insieme a HTC. Dopo aver usato alcuni “asset” provenienti da Half-Life per sperimentare il visore, è stato chiesto se la volontà della società è quella di portare il noto franchising anche su realtà virtuale:

“Non stiamo dicendo di no. Non sappiamo ancora quale sia al momento la cosa giusta da fare. La nostra risorsa più importante è il tempo e non abbiamo abbastanza tempo per fare tutto.”

A noi piacerebbe portare tutti i nostri franchising su VR? Assolutamente. Ma non abbiamo né tempo né personale. Dobbiamo capire in fretta qual è la soluzione migliore, quella che ci permetterà di capire i punti di forza della realtà virtuale.”

Durante la GDC 2015, Valve ha mostrato ai presenti una demo VR di Portal, ma sono stati condotti degli esperimenti anche utilizzando Left 4 Dead e DOTA 2:

“Half-Life potrebbe andare bene? Left 4 Dead potrebbe andare bene? Un nuovo franchising potrebbe adattarsi bene? Non lo so ancora. Una volta capita la strada giusta, ci concentreremo su quella.

FONTE: GameSpot

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here