In arrivo più di 100 giochi su Google Stadia

La console Google Stadia non ha avuto vita facile. Dopo essersi inserita in un mercato ultra competitivo, ha sofferto un po’ la “gavetta” di un ambiente estremamente polarizzato. Non a caso, tempo fa, era stato dichiarato che vi sarebbe stata una definitiva cancellazione di titoli first party, delle esclusive.

Tuttavia, Google ci tiene a precisare che dopo l’annuncio di FIFA 21 e Judgement, su Stadia sono in arrivo altri “100 giochi”.

Leggi anche –> Un utente PS5 crea una console a tema Iron Man – FOTO

Google Stadia si riempie

stadia
Google Stadia. Fonte: “support.google”

Nonostante la console che si fa pioniera nel cloud gaming abbia vissuto un inizio a dir poco roccioso e lento, i programmi che la vedono protagonista sembrano molti, oltre un centinaio effettivamente.

Leggi anche –> Oddworld Soulstorm svela piattaforme e finestra di lancio con un trailer

Sono in arrivo titoli third party che arricchiranno lo store della console come Shantae, Hellpoint, Street Power Football e molti altri ma anche titoli ancora in uscita come Far Cry 6 e Hello Engineer, come dichiara questo blogpost sulla community ufficiale di Stadia. Tuttavia, per l’appunto, Stadia, dal 14 luglio 2020, non ha più in programma nessun gioco in esclusiva:

Given our focus on building on the proven technology of Stadia as well as deepening our business partnerships, we’ve decided that we will not be investing further in bringing exclusive content from our internal development team SG&E, beyond any near-term planned games

Sono le parole di Stadia General Manager, Phil Harrison. Tutto lo scetticismo riguardo Stadia è, forse, dovuto al suo modello di business basato su un canone mensile da pagare per usufruire dei suoi servizi, assieme ad una serie di promesse non mantenute e, come anticipato, un mercato già ampiamente avviato, dove è difficile farsi spazio e ritagliarsi una fetta.

In generale, i colossi del tech come Google, e anche Apple tramite il suo canale dedicato ai games da salotto sul dispositivo smart Apple TV, sembrano non aver colto appieno ogni regola e meccanismo di un mercato apparentemente simile ma, in realtà, sensibilmente diverso rispetto alla tecnologia che dà ad esso supporto.

LINK UTILI