Arabia Saudita sempre più sui videogiochi: comprato studio di sviluppo per 5 miliardi

L’Arabia Saudita ormai ha deciso: investirà in maniera sempre più importante sul settore dei videogiochi. E un’operazione appena fatta è solo l’inizio.

Non è di certo un segreto il tasso di crescita che ha fatto registrare l’industria videoludica negli ultimi anni, anzi. Parliamo di un settore che dall’essere estremamente di nicchia, incredibilmente limitato e poco popolato, e che ora è diventato uno delle principali industrie del mondo dell’intrattenimento, con un giro di denaro che supera film e musica messe insieme.

Ecco perché, inevitabilmente, sono sempre di più le realtà che si interessano e non poco al mondo del gaming, cercando in qualche modo di investirci pesantemente e prendere una fettina della torta, che da anni sta lievitando e che secondo le statistiche continuerà a farlo nei prossimi decenni.

Arabia Saudita sui videogiochi
L’Arabia Saudita ha acquistato publisher di videogiochi per 5 miliardi di dollari – Videogiochi

Si parla infatti di un pianeta che sarà sempre più videogiocante, e da questo punto di vista le somme dovrebbero essere quindi destinate a crescere in modo importante. Non deve quindi sorprendere l’arrivo sempre più incessante di investitori che da altri settori e da altre parti del mondo decidono di mettere quanti più soldi possibili sul tavolo delle trattative per entrare nel gioco. Ed è quello che da un po’ di tempo sta facendo l’Arabia Saudita.

Soldi arabi sui videogiochi: operazione da 5 miliardi

Come tutti sappiamo, l’Arabia Saudita ha creato un PIF, ovvero un Public Investment Fund, che raccoglie il denaro dello Stato per fare investimenti importanti in tutti i settori e in tutti gli ambiti. L’obiettivo è chiarissimo: aumentare la ricchezza dell’Arabia Saudita e la sua influenza in vari settori, economici, politici, sociali, in tutto il mondo.

Tra le industrie messe nel mirino c’è quella videoludica, con il Paese che mira ad investire in questo settore pesantemente. Ad inizio anno sono stati stanziati ben 38 miliardi, e dopo l’investimento pesante in Nintendo, ora arriva una prima grande acquisizione.

Arabia Saudita compra videogiochi
Kingdom Maker è uno dei giochi acquistati dall’Arabia Saudita tramite Savvy Games Group – Videogiochi

E’ stato infatti annunciato che Savvy Games Group, il publisher ufficiale con cui si muove l’Arabia Saudita per fare queste operazioni, ha acquistato Scopely per 4.9 miliardi di dollari. Si tratta di una compagnia che pubblica videogiochi mobile di grande successo, e che vanta titoli come Kingdom Maker, Marvel Strike Force e Scrabble GO. Ora bisogna capire cosa farà Savvy Games Group con gli altri 33 miliardi!

 

 

Impostazioni privacy