Aspettando Mass Effect 4, ecco il demake dei sogni – VIDEO

Mentre siamo tutti in attesa di sapere cosa ne sarà di Mass Effect 4, anche la grande saga di Bioware è stata sottoposta a una operazione di demaking che l’ha resa adorabile. Nonchè estremamente plausibile.

Come per altre operazioni di questo tipo non si tratta di un prodotto ufficiale ma del lavoro dei fan che rendono così omaggio alle gesta del Comandante Shepard trasportando tutto l’equipaggio della Normandy in un mondo a 64 bit. L’opera stavolta è stata realizzata dal team che gestisce il canale Youtube 64Bits e il video si è già portato a casa quasi 140mila visualizzazioni con oltre 10mila pollici in su. Nonchè ovviamente una valanga di commenti entusiasti di cui poi vi parleremo.

Aspettando Mass Effect 4, ecco il demake dei sogni - VIDEO
Aspettando Mass Effect 4, ecco il demake dei sogni – VIDEO (foto: Bioware)

I demake continuano quindi a piacere ai fan che provano così a dare un loro contributo alle saghe che preferiscono. Alcune volte, come nel caso di quello ormai celebre di Bloodborne, il frutto della fatica dei fan è una demo giocabile altre volte è un cortometraggio.

Mass Effect 4 può aspettare, godetevi Shepard in Pixel Art

Cosa c’è di bello in un prodotto che sembra uscito venti anni fa? Niente si potrebbe credere, eppure anche ai giocatori e alle giocatrici che non hanno mai avuto per le mani davvero un gioco composto in buona sostanza da microscopici sprite con le convulsioni i demake piacciono. Per non parlare di quei giocatori e di quelle giocatrici che invece i giochi degli albori li hanno visti e vissuti. Creare un demake significa sostanzialmente togliere tutti gli orpelli tecnologici e vedere se la storia sta in piedi. E con Mass Effect la storia di fondo è solida come la Rocca di Gibilterra.

Aspettando Mass Effect 4, ecco il demake dei sogni - VIDEO
Aspettando Mass Effect 4, ecco il demake dei sogni – VIDEO (foto: youtube)

Per questo l’operazione condotta dal team del canale Youtube 64Bits è ancora più straordinaria. Vi diciamo che, purtroppo, non si tratta del video di presentazione di una demo giocabile ma di una sorta di cortometraggio. Il risultato è comunque egregio. E i commenti (siamo arrivati a oltre 600) lo dimostrano. Tantissimi infatti sono quelli che hanno manifestato il proprio disappunto proprio per il fatto che si tratta solo di un video animato a mano, così precisa la descrizione del video, e non di una demo costruita per essere giocata.

Ciò non toglie che se qualcuno ci dicesse che è un gioco per il GBA ci crederemmo con tutte le scarpe. Gli effetti sonori, le animazioni, il modo in cui le battute di dialogo si compongono e i ritratti dei personaggi sono qualcosa di perfetto. Guardate voi stessi e poi versate una lacrimuccia come noi.