Brutte notizie per gli appassionati di The Witcher

Per tutti gli appassionati di The Witcher arriva una dura notizia, ad opera diretta di CD Projekt. Ecco il motivo di tale decisione 

Una notizia molto brutta ha colpito, come un fulmine a ciel sereno, gli appassionati di The Witcher. Un qualcosa che cambia anche i futuri piani di alcuni di loro. Sembra infatti che, un qualcosa legato al celebre mondo del cacciatore di mostri, abbia perso da un momento all’altro qualche cosa di importante. E, il tutto, da parte dell’editore polacco. Il motivo?

The Witcher brutte notizie per gli appassionati
The Witcher brutte notizie per gli appassionati (fonte CD Projekt)

Per adesso ancora non è ben chiaro cosa sia accaduto nel dettaglio, anche se siamo a conoscenza del fatto che abbia dovuto chiudere i battenti. Questa notizia così triste è stata divulgata tramite i canali Social del diretto interessato, in cui ai fan è stato confidato che CD Projekt ha deciso e scelto di mettere un freno. Mentre da un lato si aspetta la next-gen di The Witcher 3: Wild Hunt, da un altro arriva questa brutta notizia. La colpa è da attribuire ad un comportamento scorretto da parte di un membro dello staff, di nome Ania Wawrzyniak.

Alcuni fan di The Witcher messi al muro con questa decisione di CD Projekt

Avete letto le ultime notizie in merito a The Witcher 4? La nota dolente di oggi, che ci ha investito in pieno, riguarda la Witcher School, una compagnia posseduta da 5 Żywiołów. È la stessa Ania Wawrzyniak a dire la sua, spiegando che si è trovata in mezzo ad una discussione messa in piedi da un’organizzazione ultra conservatrice cattolica polacca. Si tratta di Ordo Iuris, un’associazione conosciuta da tanti. Proprio perché, in molte occasioni, sceglie di prendere delle posizioni anche abortiste che vanno addirittura contro le uguaglianze di genere e i diritti LGBTQ+. E così la moglie di Dastin Wawrzyniak Ania, che per anni ha ricoperto il ruolo di legale all’interno della compagnia dal 2017 al 2019, è stata la protagonista di quanto accaduto. Il problema che ha visto Ania è un qualcosa che ha condiviso nell’ultimo periodo. Nel momento in cui, Ordo Iuris, le ha dato il compito di mettersi al lavoro sui “meccanismi giuridici per introdurre e far rispettare l’obbligo di vaccinazione e le possibili conseguenze del suo mancato rispetto”. Insieme ad una bozza realizzata per sanzionare l’aborto.

The Witcher brutte notizie per gli appassionati
The Witcher brutte notizie per gli appassionati (fonte CD Projekt)

La collaborazione tra Ania e l’organizzazione, nel giro di poco tempo, si è trasformata in un vero e proprio caso conosciuto in tutta la nazione. Un argomento affrontato in numerose testate. Ed è proprio per questo motivo che 5 Żywiołów ha scelto di mettersi in contatto con CD Project così che potesse dire la sua riguardo a quanto rivelato. Come arma di difesa, la compagnia ha scelto immediatamente di procedere alla revoca della licenza. Nonostante si sia chiusa questa avventura, sembra che CD Projekt sia al lavoro sul lancio di un’esperienza LARP, un qualcosa che vedrà la luce nella stagione primaverile del 2023.

Così CD Project viene contattata da eurogamer.it, così che potesse far luce sulla questione. Tutto ciò che l’azienda afferma è che ha preso la decisione, durante il mese di febbraio di quest’anno, di dare un taglio alla collaborazione con la Witcher School. Dopo il preavviso di 3 mesi, il verdetto finale rimane invariato.