Castelevania compie 35 anni, Konami festeggia in modo strano

Konami ha deciso di festeggiare i 35 anni dell’uscita del primo capitolo di Castelvania. Ma ha deciso di farlo in un modo un po’ insolito.

Avremmo sperato, come fan di questa serie estremamente longeva che è riuscita a passare dal mondo del NES in 2D a quello del 3D con una certa scioltezza, nell’annuncio non tanto di un nuovo capitolo, che per tanti developer e publisher sembra fantascienza, ma almeno di un qualche remake.

Castelevania compie 35 anni, Konami festeggia in modo strano
Castelevania compie 35 anni, Konami festeggia in modo strano (foto: youtube)

Niente di tutto ciò, sul sito ufficiale Konami è arrivato l’annuncio che è stato creato un sito apposito per mettere all’asta una serie di NFT presi direttamente o ispirati proprio a Castelvania. Da una parte certo non sorprende il fatto che anche Konami stia tastando il polso delle criptovalute e della vendita di questi nuovi oggetti digitali, del resto anche dentro Square Enix pensano che il 2022 diventerà proprio l’anno degli NFT. Nonostante per esempio Phil Spencer abbia invece inquadrato quelli che potrebbero essere i rischi di sfruttamento legati proprio alla blockchain.

Konami, 14 NFT per Castelvania su Opensea

L’operazione si chiama Konami Memorial NFT e, stando al comunicato stampa di accompagno, “è una nuova iniziativa per condividere contenuti che sono stati amati dai giocatori in tutto il mondo, per molti anni”. Gli NFT che partecipano all’asta riguardano alcuni elementi decisamente iconici: la maggior parte sono quelle che, se fossimo su un social, potremmo definire delle gif animate. C’è per esempio Dracula contro l’acquasanta, la Morte contro il boomerang, la Regina Medusa contro l’orologio e Frankenstein e Igor contro il pugnale.

Leggi anche -> Questo televisore Sony rivoluziona il mondo dei videogiochi

Castelevania compie 35 anni, Konami festeggia in modo strano
Castelevania compie 35 anni, Konami festeggia in modo strano (foto: KONAMI)

Se non siete fan degli  NFT animati ci sono poi tre poster. Due sono dedicati a Circle of the Moon mentre uno è il castello di Dracula in versione Pixel Art. Per poter partecipare occorre essere in grado di gestire Ethereum, una delle criptovalute più in voga al momento, e poi scambiarle con wrapped Ethereum. I prodotti  NFT verranno ufficialmente messi all’asta il prossimo 12 gennaio e per il nostro fuso orario l’asta sarà aperta dalle 11 di sera del 12 gennaio fino alle 3 di mattina del 15 gennaio.

Leggi anche -> Ecco Ripout, un mix tra Dead Space e DOOM – VIDEO

Per Konami, e il comunicato stampa lo ammette chiaramente, si tratta della prima esperienza con blockchain e  NFT ma dato che “continuerà ad esplorare nuovi sviluppi ascolterai il feedback dei giocatori dopo questa collezione iniziale” a quanto pare il programma a lungo termine del publisher è rafforzarsi anche in questo settore. La notizia è uscita da pochissimo ma i social e YouTube si sono già popolati di opinioni che, volendo usare un termine delicato, non sono positive per la scelta di aprirsi agli NFT. Chissà se Konami ascolterà anche questo feedback.