Cyberpunk 2077, CD Project Red potrebbe finire in tribunale per false dichiarazioni

Cyberpunk 2077 potrebbe finire in tribunale, la situazione si fa sempre più tesa per quanto concerne le questioni legali di CDPR.

Cyberpunk 2077 doveva essere il gioco dell’anno, e invece le cose si stanno facendo parecchie difficili. Forse sarà il gioco dell’anno, ma soltanto per quanto concerne le polemiche e il numero di articoli che la stampa gli sta riservando. Infatti il gioco creato da CD Project Red non è assolutamente quello che era stato promesso in questi mesi di marketing, di pubblicità e di affermazioni fatte sui social dall’azienda polacca. La situazione al lancio però, come tutti sappiamo, è subito diventata critica. Infatti mentre sui PC di prima fascia, con schede grafiche di primo livello e processori potentissimi, il gioco funziona perfettamente, alla grande, su console c’è una grande differenza. Su Playstation 4 e Xbox One, in particolare, il videogioco non gira neanche bene, con tanti bug e problemi che rendono l’avventura di V quasi impossibile da vivere. Meglio la situazione su Playstation 5 e Xbox Series X, anche se si attende la versione next-gen del gioco.

Leggi anche –> Cyberpunk 2077 videorecensione: il futuro ha bisogno di più tempo

Cyberpunk 2077, CD Project Red potrebbe finire in tribunale per false dichiarazioni

Intanto però, l’azienda polacca sta vivendo una situazione molto difficile. Mentre all’interno si vive una frattura potente, tra dirigenti di primo livello e sviluppatori, all’esterno la situazione non è certo più rosea. Infatti si sta parlando, riporta il New York Times, di una class action di tanti consumatori che vogliono colpire l’azienda.

Leggi anche -> Epic Games Store 15 giochi gratis per Natale, disponibile il quarto oggi

L’accusa principale è “false dichiarazioni al fine di ottenere benefici finanziari”. Certamente non il massimo per CD Project Red, un brand che fino a poche mesi fa era tra i più amati al mondo dai consumatori. E non si vede la luce in fondo al tunnel.