Doom si unisce alla guerra contro la Russia con uno strano annuncio

La guerra in Ucraina continua e i videogiochi stanno facendo la loro parte. Oggi c’è stato un annuncio molto particolare da Doom.

La situazione in Ucraina continua ad essere incredibilmente difficile, con milioni di persone che soffrono ogni giorno e che perdono qualcosa di caro ogni minuto. Partendo dalla sicurezza di una vita “normale” fino ad arrivare alla morte di un amico o un parente, passando per la distruzione di tutto quello che una volta veniva chiamato casa. L’attenzione di tutto il mondo è molto alta in questo senso e si sta provando ad appoggiare nel miglior modo possibile il popolo ucraino, mediante aiuti umanitari e ogni tipo di supporto che è possibile inviare.

Doom si unisce alla guerra contro la Russia con uno strano annuncio
Doom si unisce alla guerra contro la Russia con uno strano annuncio

Ebbene l’industria dei videogiochi non è restata a guardare e, sebbene possa sembrare un qualcosa di estremamente estranea ad un conflitto militare, le cose stanno molto diversamente. Si pensi alla richiesta ufficiale fatta dal governo ucraino a Playstation e Xbox di unirsi alla guerra contro la Russia.

Romero annuncia DLC di Doom 2 per aiutare l’Ucraina

E mentre tantissimi sviluppatori stanno cercando di raccogliere dei fondi per fare delle donazioni al popolo ucraino, Doom fa lo stesso, ma in un modo molto particolare. Il padre del videogioco, il famosissimo sviluppatore e lead designer  John Romero, che tra le altre cose ha fondato id Software e creato Quake e Wolfenstein 3D, ha deciso di contribuire a modo suo.

Doom 2 One Humanity DLC
Doom 2 One Humanity DLC

E’ stato appena annunciato in una pagina specifica del sito ufficiale di John Romero l’uscita di un nuovo livello di Doom 2. Il livello in questione si chiama One Humanity ed è stato sviluppato da Romero per raccogliere dei fondi per l’Ucraina. Il livello in questione costa 5.00 euro e ogni singolo centesimo raccolto sarà devoluto in aiuti umanitari verso la zona di guerra a confine con la Russia. E’ possibile comprare il DLC qui, vi consigliamo di farlo: divertirsi videogiocando e aiutare il prossimo contemporaneamente è davvero troppo per poter rifiutare.