In Dying Light 2 ci sarà anche un po’ di Dark Souls – VIDEO

Febbraio 2022 si avvicina a grandi passi e sicuramente uno dei titoli più attesi è Dying Light 2 che dopo qualche ritardo finalmente è in rampa di lancio.

L’avvicinarsi della data di uscita non impedisce però al team di sviluppo di Techland di continuare a raccontare con i video il loro nuovo prodotto con una operazione trasparenza veramente ammirevole. L’ultimo video in ordine di tempo è un video di gameplay che mostra nel dettaglio come funzionano gli alberi abilità. Notizie numero uno : ci sono due alberi abilità distinti. Notizia numero due: di questi due skill tree uno riguarda il parkour mentre l’altro il combattimento.

In Dying Light 2 ci sarà anche un po' di Dark Souls - VIDEO
In Dying Light 2 ci sarà anche un po’ di Dark Souls – VIDEO (foto: Youtube)

La presenza di un albero delle abilità pensato proprio per i movimenti ci sottolinea come anche l’esplorazione diventerà fondamentale nel nuovo capitolo di Dying Light. Tra qualche giorno ci sarà poi anche l’ultimo capitolo del vlog dedicato allo sviluppo: Dying to Know.

Dying Light 2, parkour e botte da orbi

Il video con cui il team di sviluppo ha deciso di mostrare un po’ più nel dettaglio come funzionano gli alberi abilità ci permette di apprezzare la quantità di azioni offensive e difensive pensate per il protagonista. Lo scopo ultimo è ovviamente quello di creare per i giocatori una esperienza di gioco fluida in cui movimento e combattimento non sono compartimenti stagni ma si mescolano permettendo così ad ognuno di esplorare il proprio sistema preferito.

Leggi anche -> Se ti piace The Last of Us devi vedere questo film su Sky

Il secondo capitolo della fortunata, pur con qualche intoppo, serie sviluppata da Techland aprirà ufficialmente il molto affollato e molto atteso prossimo mese di febbraio uscendo il 4 del mese su tutte le piattaforme.

Tanti avevano proprio il dubbio che tutti i cambiamenti annunciati dal developer alle meccaniche del parkour e del combattimento avrebbero creato un ambiente schizofrenico. Quello che però molti giocatori avevano notato nel primo Dying Light era che le meccaniche di gioco dopo un po’ risultavano decisamente monotone.

Leggi anche -> Super Mario diventa gioco PS5 in questa pubblicità illegale – FOTO

Con la nuova commistione di combattimento e parkour dovremmo aver messo definitivamente al bando la noia. In particolare, e tanti che hanno lasciato commenti sotto il trailer apparso su YouTube sono d’accordo con noi, fa piacere notare come le mosse aggiuntive permettano di aumentare enormemente le ore di gioco. Anche se manca una indicazione sulla possibile modalità New Game Plus. Sottolineiamo poi ancora una volta come Techland sembri aver deciso di essere assolutamente un team aperto e onesto per quello che riguarda lo sviluppo del suo gioco. Probabilmente l’operazione onestà deriva dal fatto anche che la nazionalità di Techland è la stessa di CD Projekt Red e forse a un livello inconscio, ma neanche troppo, il team ha paura che i giocatori facciano una connessione tra la dislocazione geografica del team e la capacità di mentire sulla qualità dei giochi.