FIFA 23, le anticipazioni: free-to-play, licenze e nuovo Hypermotion

FIFA 23 sembra essere già nell’aria e delle anticipazioni molto importanti iniziano a dare una descrizione generale del prossimo progetto di EA. 

FIFA 23 dovrebbe essere il titolo del prossimo gioco sportivo calcistico sviluppato e pubblicato da EA Sports. A meno di una rottura di cui si è parlato spesso ma che potrebbe essere ufficiale soltanto l’anno prossimo, infatti, pare proprio che il prossimo titolo dovrebbe continuare a mantenere il nome di FIFA, che poi potrebbe però essere rimesso in vendita dal 2024 dato che EA ha più volte sottolineato come questa licenza stia iniziando ad essere troppo pesante e ingiustificata dal punto di vista economico.

FIFA 23
FIFA 23, le anticipazioni: free-to-play, licenze e nuovo Hypermotion

Per ora però pare si possa parlare con una certa sicurezza di FIFA 23 e un noto e affidabile leaker che in passato si è dimostrato estremamente affidabile, ovvero Tom Henderson. Secondo le sue fonti ci sarebbero dei dettagli davvero molto interessanti riguardo il prossimo capitolo del gioco, che dovrebbe portare una vera e propria rivoluzione sotto diversi punti di vista, come il nuovo Playstation Spartacus.

FIFA 23, tutte le anticipazioni sul prossimo sportivo di EA

Molti hanno paventato la possibilità che FIFA 22 venisse pubblicato come un gioco free-to-play, con EA che avrebbe così puntato tutto solo e soltanto sui FIFA Points dell’esperienza FUT. Al momento, però, il leaker si sente di scartare questa ipotesi, dato che la sua fonte non ha rivelato nulla in questo senso.

FIFA 23
FIFA

Si parla poi di un aumento netto nelle licenze soprattutto per quanto concerne il calcio femminile. Pare ci saranno molte più squadre femminili e persino il Mondiale di calcio femminile, per un aumento netto delle giocatrici presenti nel titolo.

Pare inoltre che sarà usato un nuovo modello della tecnologia Hypermotion, che permetterà di catturare le animazioni e i movimenti dei calciatori direttamente durante le vere partite professionistiche, senza delle sedute con tute apposite e simulazioni di partitella come per l’ultimo capitolo. Si parla quindi di novità molto interessanti, che certamente potrebbero significare un importante passo in avanti per tutta la saga.