Final Fantasy 7 Rebirth sarà anche in Italiano? La risposta dopo la grande attesa

Nuove informazioni sull’eventuale doppiaggio in italiano del secondo capitolo di “Final Fantasy VII: Remake”.

Al Tokyo Game Show 2023 c’è stato un indiscusso protagonista: “Final Fantasy VII Rebirth“. L’annuncio del nuovo capitolo della trilogia che sta riproponendo lo storico titolo per PlayStation ha catalizzato tutta l’attenzione su di sé.

final fantasy vii rebirth uscirà il 29 febbraio
Final Fantasy VII Rebirth arriverà tra qualche mese e ora si hanno finalmente più sicure sulle lingue in cui sarà tradotto (Foto Instagram @finalfantasyvii) – videogiochi.com

Da una parte perché è uno dei titoli più attesi dai videogiocatori di tutto il mondo, dall’altra anche perché sono state rivelate una marea di informazioni in questi pochi giorni. Tra le informazioni che molti fan attendevano c’era anche quella che riguardava le future traduzioni del gioco. Il gioco sarà il sequel diretto di “Final Fantasy VII: Remake”, che ha re-immaginato l’iconico gioco uscito nel 1997 usando tecnologia moderna.

Il primo capitolo aveva però scelto di esplorare solo la prima parte del gioco, ambientata nelle baraccopoli di Midgar e apportando solo alcune modifiche, delicate ma significative, alla trama ben nota. Ora, il secondo capitolo vedrà il giocatore avventurarsi ulteriormente in questo mondo e esplorare ancora più a fondo una storia che potrebbe essere quella che conosciamo. O, forse no.

Novità su trama, gameplay e doppiaggio: come sarà “Final Fantasy VII Rebirth”

Come tutti immaginavano, Final Fantasy VII Rebirth continuerà la storia di Final Fantasy VII Remake e porterà Cloud e il suo gruppo fuori dal cuore di Midgar e direttamente nel mondo esterno. Secondo le prime indiscrezioni, la trama di Rebirth si spingerà fino alla Città dimenticata, ma l’ordine degli eventi non sarà esattamente quello del gioco originale.

final fantasy vii non sarà doppiato in italiano
Final Fantasy VII Rebirth non sarà doppiato in italiano, ma solo in inglese, francese e tedesco (Foto Instagram @finalfantasyvii) – videogiochi.com

Il creatore, Tetsuya Nomura, ha dichiarato che ci saranno cambiamenti nell’ordine degli incontri dei vari personaggi, dei boss e anche delle storie totalmente nuove, come quelle legate alla storyline di Zack. Ci saranno molti contenuti secondari, “il doppio rispetto alla storia principale” secondo Nomura.

Il gioco dovrebbe garantire 40 ore di storia principale e oltre 100 ore in totale, se si considerano tutte le missioni secondarie. Niente da fare, invece, per chi sperava in un open-world. Nel gioco, la maggior parte delle aree verrà sbloccata dal sistema con il progredire della storia.

Queste e molte altre specifiche sono state rivelate in questi giorni al Tokyo Game Show 2023, e sono arrivate notizie anche circa le lingue in cui verrà tradotto il gioco. Come molti si aspettavano già da tempo, “Final Fantasy VII Rebirth” non sarà doppiato in italiano.

Chi non conosce le altre lingue potrà ovviamente contare sui sottotitoli, ma niente voci italiane per Cloud, Aerith e Yuffie. Il gioco sarà doppiato solo in inglese, francese e tedesco, oltre che in giapponese. Non resta quindi che attendere il 29 gennaio 2024, sperando in qualche nuovo trailer che sappia accorciare l’attesa.

Impostazioni privacy