Ghost Recon Wildlands Beta sotto la lente d’ingrandimento di Digital Foundry

Si è conclusa ieri la sessione di beta pubblica di Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands. Immancabile come sempre, arriva anche l’analisi tecnica approfondita a cura della redazione di Digital Foundry.

Nello specifico, sono state messe a confronto le versioni PlayStation 4, PlayStation 4 Pro e Xbox One del client.

Tutte e tre puntano al raggiungimento dei 30 frame al secondo, ma solamente PlayStation 4 Pro riesce a farlo in maniera stabile per tutta la sessione di gioco. Sulle altre due piattaforme si verificano fenomeni di tearing e frequenti cali fino a 26 FPS, specialmente su Xbox One, la versione peggiore del lotto.

Sulla console di casa Microsoft il team ha deciso di optare per una risoluzione 900p, mentre su PlayStation 4 1080p. Su PlayStation 4 Pro il gioco viene renderizzato ad una risoluzione nativa pari a 1440p, upscalata a 4K sui televisori compatibili grazie al checkerboard rendering.

Di seguito l’analisi video completa.

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands arriverà su PlayStation 4, Xbox One e PC il prossimo 7 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *