Giocatori contro Activision: perchè Crash Bandicoot 4 è sempre online?

La versione per pc di Crash Bandicoot 4, uscita in esclusiva sul portale Battle.net lo scorso 26 marzo funziona soltanto se si è collegati a Internet. E questa cosa ai giocatori non sta piacendo molto.

Giocatori contro Activision: perchè Crash Bandicoot 4 è sempre online?
Giocatori contro Activision: perchè Crash Bandicoot 4 è sempre online? (foto: youtube)

Per giocare al nuovo Crash Bandicoot 4 versione PC, oltre a dover passare necessariamente per la piattaforma Battle.net, occorrerà avere una connessione Internet più che stabile. Il gioco infatti funziona soltanto se si è collegati alla rete.

Leggi anche –> Dragon Ball Z Kakarot è finito, il gioco non avrà più DLC

Crash Bandicoot 4 e il drm perenne

Giocatori contro Activision: perchè Crash Bandicoot 4 è sempre online?
Giocatori contro Activision: perchè Crash Bandicoot 4 è sempre online? (foto: youtube)

A quanto pare Activision non sembra fidarsi dei giocatori che utilizzano Crash Bandicoot 4 su PC, il titolo infatti, lanciato in esclusiva su battle.net, pretende una connessione sempre attiva per verificare l’identità del giocatore.

Chi ha scaricato Crash Bandicoot 4 per PC al day-one, lo scorso 26 Marzo, si è trovato o con una brutta sorpresa. Il gioco, il nuovo capitolo della saga che va avanti da circa vent’anni sviluppata da Activision, funziona soltanto se si è collegati ad Internet. Il gioco ha un sistema di drm continuo per verificare l’autenticità di chi sta giocando.

In realtà, non ci sarebbe nulla di strano perché, per esempio, anche altri giochi di Activision hanno questo dispositivo di controllo. Se pensate per esempio a Call of Duty : Black Ops Cold War che si trova sempre su battle.net, qui esiste il medesimo sistema di drm continuo on-line. Altro titolo che si trova su pc ed è acquistabile sullo Epic Games Store è Tony Hawk’s Pro Skater 1 + 2 : anche questo titolo pretende una connessione sempre attiva quando si gioca.

Il problema con Crash Bandicoot 4 è che gioco non ce l’ha il multiplayer online, a differenza dei titoli che vi abbiamo citato. L’unico multiplayer possibile con questo nuovo titolo di Activision è in locale. Quindi in teoria una connessione sempre attiva sarebbe una inutilità. Ed è il motivo per cui tanti giocatori si stanno arrabbiando e stanno facendo sapere ad Activision e a Blizzard che questo controllo tramite drm sempre online non piace.

Anche perché, uno sbalzo nella connessione internet provoca la fuoriuscita dal gioco con conseguente perdita dei progressi fatti. Se avete mai giocato un titolo di Crash Bandicoot sapete perfettamente che un salvataggio molte volte è fondamentale per non dover ripetere interi livelli.

Sul suo profilo, Twitter Blizzard CS EU scrive così: “stiamo al momento investigando su un problema che riguarda i nostri server di autenticazione, che potrebbe portare a tentativi di Login falliti o lenti“. Qualcuno, sotto, fa notare “Immaginate di provare a giocare un gioco in single player con il drm sempre attivo in questo periodo… (Crash 4) ”

Qualcuno, sempre riguardo la questione, è un po’ più diretto: è il caso dell’utente RibShark che scrive “Crash 4 su PC ha il drm on-line sempre attivo. Questo è inaccettabile e finirà soltanto per danneggiare i consumatori legittimi”.

Leggi anche -> DEMO PROVATA PER VOI – Read Only Memories: Neurodiver Cyber Candy

Per evitare che dei loro prodotti vengano fatte copie illegali i publisher e gli sviluppatori escogitano sempre nuovi sistemi. Il problema però è che finché si tratta di un gioco multiplayer online, che per essere fruito ha comunque bisogno di una connessione, il drm online sempre attivo è comprensibile e anche augurabile. Quello che ci risulta un po’ strano, come risulta strano ai giocatori di Crash Bandicoot 4, è il dover avere la connessione sempre attiva per un gioco che online non fa praticamente nulla.

Quello che ci domandiamo noi adesso è: non c’era un altro modo, Activision? Intanto, se volete seguire la discussione o dire la vostra, a fondo pagina vi lasciamo con il thread di Twitter.

LINK UTILI