DEMO PROVATA PER VOI – Read Only Memories: Neurodiver Cyber Candy

Cyber Candy. Scegliere di giocare la demo di Read only Memories: Neurodiver di MidBoss è stata una scelta obbligata. Non potevamo scorrere l’infinita, e infinitamente in aggiornamento, lista delle demo di Steam senza essere attratti dalla palette così retrò del seguito dell’ottimo 2064: Read Only Memories.

DEMO PROVATA PER VOI - Read Only Memories: Neurodiver : Cyber Candy
DEMO PROVATA PER VOI – Read Only Memories: Neurodiver : Cyber Candy (foto: screen di gioco)

Ma dietro la pastosa palette fatta di colori neon Anni ’80, c’è un gioco intelligente e gradevole. Un punta e clicca che è degno erede del primo gioco della serie creata da MidBoss ma anche dei gloriosi punta e clicca del passato. E la struttura della demo, benchè limitata, ci permette di assaggiare tutto il menu che ROM: Neurodiver ha da offrire.

Leggi anche –> Martha Is Dead, il titolo horror di LKA si mostra in un nuovo trailer

Read Only Memories: Neurodiver e ricordi di un passato da venire

DEMO PROVATA PER VOI - Read Only Memories: Neurodiver : Cyber Candy
DEMO PROVATA PER VOI – Read Only Memories: Neurodiver : Cyber Candy (foto: screen di gioco)

L’ambiente di gioco, anche se non ci è dato saperlo dalla demo, è Neo San Francisco. E già l’uso della parola Neo ci rimanda a tanta fantascienza, audiovisiva e videoludica, creando aspettative che, almeno per ora, sono state pienamente soddisfatte. Un’ultima nota sulle influenze che percepiamo nel gioco: se andate subito sulla pagina Steam e vi fermate un momento a guardare il trailer del gioco, premesso che abbiate un’età compresa tra 30 e 40 anni, sicuramente vi sembrerà di vedere la sigla di Magnum PI (non il remake ma quello con il baffuto Tom Selleck), con i nomi a scorrimento e il taglio che presenta i personaggi principali uno dopo l’altro.

Per i giocatori più giovani, tutta questa mole di rimandi può essere fievole magari poco percettibile ma è un di più per il titolo di MidBoss e non impedisce di lasciarsi avvolgere dai pixel tagliati con il bisturi delle ambientazioni e dai colori, spessi come uno di quei cocktail che sanno di Big Bubble.

Nel tempo limitato che MidBoss ci dà, incontriamo l’esper ES88 che viene ingaggiata per risolvere un problema di ricordi scombinati nella mente di un energumeno arancione e blu, frutto dell’ingegneria genetica. Il viaggio si realizza tramite il Neurodiver, una specie di calamaro spaziale che si attacca alla pelle del “paziente” e permette all’esper collegato di ravanare nei cassetti della memoria e rimettere ordine.

Leggi anche –> The Suicide Squad si mostra nel nuovissimo trailer – VIDEO

Di azione ne abbiamo vista poca, anche perchè si tratta di un punta e clicca, un tipo di gioco che va letto e assaporato e non attraversato a testa bassa, ma abbiamo potuto comunque sperimentare la dinamica principale di ricostruzione dei ricordi. Dobbiamo ammettere che, senza un tutorial, capire dove andassero messi i pezzi di ricordo per proseguire è stato un po’ difficile ma, riflettendoci su, fa parte del percorso di apprendimento che i punta e clicca migliori creano.

Read Only Memories: Neurodiver è atteso per una data non precisata dell’anno prossimo e sarà disponibile su PC, PS4 e Xbox One.

A fondo pagina vi lasciamo con l’ultimo trailer rilasciato da MidBoss. AH! Vi abbiamo detto della colonna sonora low-fi e un po’ 8bit? Ipnotica.

Livello di hype: Fammelo doppio, amico!

LINK UTILI