Hogwarts Legacy vende come il pane, numero di preordini “colossale”

Probabilmente scopriremo tra non molto quanti sono effettivamente i fan di Hogwarts e di Harry Potter ma, a giudicare dai preordini, siamo nell’ordine di parecchi milioni.

L’esperienza dentro la scuola di magia che Warner Bros promette di dare a tutti gli amanti del maghetto è uno dei giochi più attesi di quest’anno e si è appena guadagnato un nuovo titolo e un riconoscimento, che rischia però di essere forse l’unico. Perché potrebbe essere una sorpresa per qualcuno ma ci sono ancora moltissime persone che vogliono sostenere un videogioco anche a scatola chiusa e anche prima che esca attivando il preordine.

hogwarts legacy record
Hogwarts Legacy (videogiochi.com)

Manca circa un mese alla sua uscita ufficiale e Hogwarts Legacy, secondo i dati riportati dall’analista Benji-Sales, si è posizionato nei quattro giochi più venduti sulla piattaforma di Valve diventando allo stesso tempo il gioco aggiunto più volte alla wishlist. Con il potenziale dato dall’uscita multipiattaforma con addirittura versioni per PS4 e Xbox One, anche se questi arriveranno con un po’ di ritardo insieme alla versione Switch, le cifre potrebbero arrivare a superare le 5 milioni di copie totali.

Hogwarts Legacy pronto a battere ogni record

Le avventure su carta del predestinato Harry Potter e della sua cicatrice in faccia hanno raggiunto, secondo dati diffusi dalla casa editrice Scholastic, oltre 500 milioni di copie nel 2021. Ma si tratta di una serie di libri la cui prima edizione risale al 1997 e che si è composta negli anni di vari capitoli. Il videogioco che porterà finalmente, e nel modo in cui i fan volevano da tempo, tutti a Hogwarts si prepara ad essere quindi l’equivalente interattivo del successo dato dai libri .

prevendite hogwarts
Hogwarts Legacy (videogiochi.com)

Secondo le stime dell’analista Benji-Sales sarebbe possibile anche raggiungere e superare le 5 milioni di copie nel corso della prima settimana dall’uscita. Numeri che sono ovviamente stratosferici per un gioco che ha mostrato di riuscire a migliorare con ogni trailer e ogni nuova informazione che viene rilasciata. Qualcuno, nell’ambito della discussione che si è aperta su Twitter sotto le considerazioni dell’analista prova a chiamarlo gioco dell’anno per questo 2023 ma ci sono molti ostacoli a una sua eventuale scalata.

Hogwarts sarà bello ma probabilmente senza riconoscimenti

Una piccola discussione a latere che vale la pena fare è proprio a nostro avviso quella che riguarda la possibilità che il gioco di Warner Bros inserito nell’universo creato da JK Rowlings possa in qualche modo aspirare a partecipare alla cinquina dei Goty 2023. Nonostante il gioco si prepari ad essere un successo di vendita, che poi è tutto quello che potrebbe interessare a chi produce videogiochi, e sia pronto a dare ai fan tutto quello che hanno sempre chiesto è facile che non lo vedremo in nessuna classifica a causa delle polemiche che hanno circondato la figura dell’autrice dei libri originali. Torna quindi la questione che si propone dalla notte dei tempi e per tutte le opere dell’ingegno umano: bisogna valutare l’opera anche in base alle esternazioni eventuali del suo creatore o bisogna valutare l’opera solo ed esclusivamente per quello che rappresenta e che porta nell’industria di riferimento? Una domanda su cui avremo modo di tornare a parlare.