Intelligenza artificiale, scenario agghiacciante: una vuole davvero distruggerci tutti

L’intelligenza artificiale è al momento oggetto di grande attenzione, non solo per i risultati sorprendenti su cui fa sperare ma anche sui pericoli che nasconde un uso improprio di questa novità.

Che l’IA sia sorprendente non c’è alcun dubbio, può scrivere testi, programmi, elaborare immagini, creare, ed ha un potenziale da esplorare praticamente illimitato. Il pericolo non è solo nella possibilità che l’essere umano sia sostituito dalla macchina quanto che da essa venga distrutto.

Questa IA vuole distruggerci
Esiste un’IA che vuole conquistare l’umanità – Videogiochi.com

Con un utilizzo improprio dell’IA i pericoli sono concreti e non sono solo da film di fantascienza. Ci sono limiti da non valicare e comunque da gestire con grande attenzione, per questo si lavora ad una normativa che possa in qualche modo definirne correttamente gli usi ed evitare ripercussioni anche gravi.

ChaosGPT: l’intelligenza artificiale che vuole distruggere l’umanità

Se l’intelligenza artificiale si mostra come uno strumento rivoluzionario e sorprendente, come per ogni nuova tecnologia ci sono pro e contro da non sottovalutare. In particolare a preoccupare è ChaosGPT una versione modificata di ChatGPT che ha come scopo quello di distruggere il genere umano. Certo sembra fantasia pura ma non è così.

Questa IA vuole distruggerci
Ecco la versione cattiva di ChatGPT – Videogiochi.com

Un utente ha modificato alcuni parametri dell’AI nel suo valore essenziale per andare ad utilizzare il sistema applicato in modo differente. ChaosGPT ha quindi impiegato l’uso di internet per creare qualcosa che distrugga per sempre l’umanità. La persona in questione ha anche effettuato dei video in cui si vede l’IA fare ricerche su armi nucleari e informazioni simili.

Lo strumento avrebbe dei risvolti decisamente pericolosi come distruggere l’uomo, controllare l’umanità, diventare immortale. Non solo ci è voluto poco prima che trovasse gli strumenti potenzialmente mortali per l’intera umanità ma ha assoldato un’altra IA basata su GPT 3.5 per velocizzare il tutto. Ovviamente lo scopo di tutto questo era compiere uno studio e ciò che ne è emerso è davvero allarmante come molti avevano già avanzato, tra cui lo stesso Elon Musk, chiedendo di rallentare un po’ nel lancio e sviluppo di questa tecnologia.

L’intelligenza artificiale ha delle capacità praticamente illimitate e questo sicuramente è straordinario ma se applicate male possono essere pericolose e addirittura mettere in pericolo il genere umano. L’IA in questo caso non ha portato solo modelli ma ricerche dettagliate su strumenti che potrebbero essere veramente molto pericolosi per l’uomo. Questa è la dimostrazione tangibile di quanto questa direzione sia eccellente ma al tempo stesso da tutelare per evitare strade inaspettate.

Impostazioni privacy