IO finalmente parla del nuovo Project 007: “Onorati della fiducia di Eon”

I ragazzi di IO Interactive sembrano finalmente disposti a scambiare quattro chiacchiere riguardo Project 007 e a dare qualche dettaglio in più su quello che sarà possibile vedere nel futuro.

La notizia che il team di sviluppo diventato famoso nel mondo per averci regalato le avventure dell’Agente 47 era alle prese con un altro agente, uno fedele a Sua Maestà Britannica è arrivata nel 2021. L’annuncio, che era stato contornato da poche parole e da un video in cui semplicemente un proiettile veniva seguito nel suo percorso attraverso la canna di una pistola, parlava di un Project 007 senza un titolo un po’ più circostanziato.

gioco bond
IO Interactive (videogiochi.com)

E questo aspetto specifico del gioco che IO Interactive sta sviluppando non è cambiato anche se i due proprietari del team di sviluppo, Christian Elverdam e Hakan Abrak, hanno deciso di aprirsi un po’ di più durante una intervista. Buona parte di ciò che sta accadendo dietro le quinte non si può ancora diffondere, fanno capire i due developer ma qualche dettaglio è stato aggiunto. soprattutto sul tipo di impegno che il gioco comporta.

Con Project 007 stiamo dando tutto

Se c’è qualcosa che non si può rimproverare ai ragazzi di IO Interactive è il tirarsi indietro. “Non si tratta di capitalizzare su una IP e creare un gioco e cercare di guadagnarci qualcosa…quando prendiamo un impegno lo prendiamo in toto” così Abrak spiega in poche parole l’impegno che il suo team di sviluppo ha preso e sta portando avanti nel creare il proprio James Bond. Un James Bond che a quanto pare è in gestazione da diverso tempo, da molto prima anche di quell’annuncio del 2021. E lo scopo che i ragazzi di IO Interactive si sono dati è creare qualcosa che possa reggere il confronto con ciò che è stato fatto al cinema e in TV.

gioco james bond uscita
Project 007 (videogiochi.com)

Sarà un gioco che parlerà delle origini dell’agente segreto di Sua Maestà e tutti gli occhi sono ora puntati nel provare ad immaginare che cosa proprio di Hitman e dell’Agente 47 potrebbe essere inserito nel gioco dedicato alla spia per eccellenza. Su questi aspetti il team di sviluppo non ha ancora nulla da dichiarare se non il fatto di sentirsi molto onorato di poter lavorare con EON Productions.

La community in attesa

Le caratteristiche specifiche che rendono Hitman un gioco che negli anni si è reinventato rimanendo comunque affascinante per il modo in cui racconta l’attività delle spie e degli agenti segreti sono chiare e cristalline negli occhi e nei pad di giocatori e giocatrici. Quello che IO Interactive dovrà quindi riuscire a fare sarà trovare il giusto mezzo tra ciò che gli amanti di Hitman e dell’Agente 47 si aspettano di vedere dentro Project 007 e ciò che invece può segnare la distanza tra la creatura nata per la prima volta dalla penna di Ian Fleming e il loro agente totalmente glabro. Una sfida entusiasmante che ha la fiducia della stessa community di fan.

Impostazioni privacy