L’episodio di giugno di Innogames TV

InnoGames si immerge nella storia e nella magia con l’episodio di giugno di InnoGames TV.

Il video, della durata di circa 10 minuti, presenta una nuova questline storica per Forge of Empires che trae ispirazione dal Taj Mahal, introduce una nuova razza ospite in Elvenar e annuncia nuovi aggiornamenti per Tribal Wars e Grepolis.

Questo mese Forge of Empires esplora il subcontinente indiano con la questline storica dedicata a Shah Jahan, dove i giocatori avranno modo di conoscere la storia dell’iconico Taj Mahal, oltre a fare la conoscenza di uno tra i più grandi “Moghuls” della famiglia Timur.

La questline premierà i giocatori con un nuovo edificio, il Labirinto Hedge, che ricompenserà i giocatori ogni 12 ore con un oggetto misterioso. L’episodio di giugno, inoltre, presenta la nuova razza ospite di Elvenar: gli Halflings, che introdurranno una nuova risorsa chiamata “Semi Divini” che può essere utilizzata per le tecnologie, i nuovi insediamenti e gli edifici culturali.

Come Mana, questa nuova risorsa decade nel tempo quindi i giocatori dovranno pianificare le loro azioni di conseguenza. La nuova razza porterà con sé anche una nuova unità di battaglia: “Faineant Frog”, questo pigro mangione è un formidabile combattente che sputa liquidi digestivi sui nemici da grandi distanze, specialmente su unità leggere di mischia.

Tribal Wars rivela un nuovo evento: Spectaculum. All’interno di questo evento ogni giocatore sarà ricompensato per aver addestrato il proprio campione in diverse attività, come ad esempio il tiro con l’arco, le giostre a cavallo e la mischia. Più il campione è addestrato, più avrà possibilità di guadagnare trofei in una determinata disciplina e raggiungere così un punteggio più alto in classifica.

Per concludere, il team di Grepolis condivide nuovi aggiornamenti relativi alle Missioni dell’Isola.

Attraverso il video podcast mensile InnoGames fornisce alla community le ultime notizie relative ai propri giochi. Mentre il padrone di casa parla inglese, nove sono le lingue disponibili tramite i sottotitoli su YouTube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *