Meno di 10.000 copie vendute per l’esclusiva Kinect italiana FRU

Il game designer Mattia Traverso ha svelato nel corso di un’intervista che FRU, l’esclusiva italiana per Kinect disponibile su Xbox One, ha piazzato meno di 10.000 copie.

Questo vuol dire che le vendite del titolo non hanno coperto le spese affrontate dal team, un vero e proprio paradosso considerando che FRU, a detta di Metacritic (dove ha una media di 84) e non solo, è il miglior gioco basato sulla piattaforma di motion gaming firmata Microsoft.

Una dimostrazione, questa, se vogliamo dello scarso successo e supporto ricevuto da Kinect, accolto con una certa differenza presumibilmente a causa dell’obbligo ad acquistarlo in bundle con la prima ondata di Xbox One (ad un prezzo poco user friendly).

Ovosonico, lo studio italiano dietro il titolo per PS Vita Murasaki Baby, ha annunciato di recente che Mattia Traverso si è unito al suo team.

Traverso ha recentemente avuto un notevole successo con quello che è stato definito da molti il primo titolo a dare un senso a Kinect per Xbox One.

Da oggi si è unito ad Ovosonico, dicevamo, con il ruolo di Head of Game Design.

Massimo Guarini, l’ex Grasshopper Manufacturer che ha fondato Ovosonico, ha spiegato per l’occasione che “questa partnership segna una nuova era per il nostro studio. Mattia condivide la visione di Ovosonico di una creazione autoriale e guidata dal design nel profondo del suo DNA”.

“Abbiamo spesso parlato di concept per giochi in passato ma un giorno abbiamo proposto l’un l’altro, per caso, due idee identiche. È in quel momento che abbiamo capito che era giunto il momento di unire le nostre forze e lavorare insieme per un’esecuzione più ambiziosa della nostra visione comune”.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *