Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console

Non molto tempo fa vi avevamo raccontato di come Microsoft abbia deciso di tagliare la percentuale di guadagno sulle vendite dei giochi per pc venduti attraverso lo store. Adesso arriva da parte del CEO Satya Nadella la spiegazione del perché per i giochi su console la percentuale non verrà tagliata.

Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console
Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console (foto: youtube)

Al momento chi vende titoli per Xbox sulle piattaforme di vendita Microsoft, si vede decurtare il 30% del prezzo pagato dagli utenti finali che torna a Microsoft. C’è stato un momento in cui la società aveva pensato di tagliare la propria percentuale di guadagno su tutti gli Store ma poi, dopo ulteriore analisi, si è deciso invece di tagliare soltanto sullo Store per i giochi per pc.

Tutta la questione gira intorno alla produzione della Xbox, come spiegato da Nadella: produrre e vendere l’Xbox è infatti un’attività che la società fa in perdita, perdita che viene riequilibrata con la vendita dei software per quella stessa console.

Microsoft e la questione del 30%

Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console
Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console (foto: pixabay)

Intervistato riguardo la scelta di tagliare la percentuale per i prodotti per pc ma non per quelli relativi alle console, Nadella ha voluto spiegare perché, anche se era circolata la voce che la percentuale si sarebbe abbassata su tutti gli Store, alla fine si è scelto di apportare la modifica soltanto sullo Store per PC. La differenza, secondo Nadella, è il business model: “su Xbox, il business Model è semplicemente molto diverso“. La questione e l’investimento iniziale che Microsoft fa quando produce la sua console, investimento che non c’è per i prodotti per PC.

E infatti “Se non c’è un hardware o un dispositivo sussidiario, o quello che vi pare, vogliamo assicurarci di avere i prezzi più competitivi” . Si tratta allora del prezzo della produzione della console, nello specifico della Xbox, a dettare la percentuale finale che Microsoft deve chiedere agli sviluppatori che decidono di vendere sul suo Store prodotti per l’Xbox.

Leggi anche –> Nintendo pronta a mostrare la Switch Pro prima del prossimo E3?

Nadella ha anche espresso la propria idea riguardo invece quello che dovrebbe succedere in particolare sugli Store per i prodotti mobili: per questi mercati specifici, il CEO di Microsoft suggerisce che occorra comunque abbassare le percentuali di guadagno piattaforme. Un abbassamento generale dei prezzi e delle percentuali, conclude  Nadella, servirebbe a creare un ambiente realmente competitivo.

Leggi anche –> Crudelia arriva in streaming su Disney+ tra follia e stile

Link utili

Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console
Microsoft, giuste le percentuali di guadagno sui prodotti per console (foto: youtube)