Il nemico di Fortnite ha appena guadagnato una fortuna

Sappiamo tutti che Fortnite è uno dei giochi Battle Royale più apprezzati dall’intero pianeta ma uno dei suoi nemici giurati a quanto pare è riuscito a guadagnare di più. Perché, si sa, le guerre si vincono anche a colpi di numeri.

Krafton, possessore del famoso PlayerUnknown’s Battlegrounds, ha infatti diffuso i risultati finanziari riguardo l’anno che si è appena concluso facendo registrare guadagni in salita rispetto al 2020. Particolarmente interessanti sono le performance del Q4 cui PUBG ha sicuramente contribuito.

Il nemico di Fortnite ha appena guadagnato una fortuna
Il nemico di Fortnite ha appena guadagnato una fortuna (foto: Epic)

Ovviamente, e come sempre succede ultimamente, il report finanziario che è destinato non ai giocatori ma agli azionisti e ai finanziatori, mostra però comunque quali sono i piani per il futuro del publisher sudcoreano. In totale ci sono almeno tre giochi in diverse fasi di sviluppo e gli immancabili ormai NFT.

PlayerUnknown’s Battlegrounds batte Fortnite?

Abbiamo accennato alle performance del Q4 del 2021, vediamo quindi nel dettaglio di quanti milioni di dollari stiamo parlando. Krafton ha fatto registrare una crescita del 26% arrivando a toccare i 371 milioni con 5,1 milioni di dollari di profitti netti. Nello specifico per tutto il 2021 PlayerUnknown’s Battlegrounds ha fatto guadagnare all’azienda 334 milioni di dollari mentre la versione mobile ha visto gli utenti spendere un totale di 1,18 miliardi di dollari. Di nuovo sono le microtransazioni il motore trainante dei guadagni dei titoli multiplayer online, un aspetto che come abbiamo visto di recente è entrato ovviamente anche nelle valutazioni fatte da Microsoft nel momento in cui ha deciso di piantare la sua bandierina sulla montagna Activision Blizzard.

Leggi anche -> Apex Legends, un cambiamento sta spaccando la community

Il nemico di Fortnite ha appena guadagnato una fortuna
Il nemico di Fortnite ha appena guadagnato una fortuna (foto: Krafton)

Oltre ai guadagni di PUBG Battleground ci sono poi i giochi in arrivo. C’è per esempio uno con il nome in codice Project M sviluppato da Unknown World che dovrebbe arrivare a breve e, sempre quest’anno, ci sarà l’arrivo di The Callisto Protocol sviluppato invece da quelli di Striking Distance Studios. Nello stesso report si parla poi dei titoli mobile Road To Valor: Empires e Defense Derby sviluppati rispettivamente da Dreamotion and Rising Wings e per i quali ci si aspetta un’uscita da qualche parte entro la fine di quest’anno.

Leggi anche -> GTA VI, Rockstar fa una promessa ai videogiocatori molto importante

Ma nello stesso report è stato anche annunciato che verrà avviata una collaborazione con Naver Z e Zepeto che avrà per oggetto gli NFT e la creazione di un metaverso. Anche Krapfton come Ubisoft cercherà di convincersi che gli NFT non sono il male?