Nintendo annuncia cambiamento radicale per i propri videogiochi

Nintendo ha evidentemente cambiato la sua politica riguardo i giochi che vuole e soprattutto i giochi che non vuole vengano proposti al suo pubblico. Anche se a meno di non fare un po’ di esercizio di retorica sembra utilizzi due pesi e due misure.

Quando sei un puiblisher enorme con una immagine percepita precisa e un target audience ben individuato prima o poi devi anche lavorare per quel target audience. E per quanto possiate pensarlo, Nintendo e in particolare la sua Nintendo Switch sono pubblicizzate per un pubblico che spesso non arriva all’età della patente neanche per la bici.

Nintendo annuncia cambiamento radicale per i propri videogiochi
Nintendo annuncia cambiamento radicale per i propri videogiochi (foto Youtube)

Questo significa che tanti adulti hanno modo di andare sul sicuro per i regali di Natale ma significa anche che la società deve muoversi per proteggere il suo pubblico da contenuti non adatti. Ed è forse questo il motivo dietro la decisione presa proprio di recente.

Nintendo Switch e la questione spinosa dei contenuti spinosi

Il cambiamento nella policy di Nintendo per i contenuti che possono circolare su Switch si è palesata nel momento in cui l’account twitter ufficiale del publisher Gamuzumi ha comunicato che il suo gioco Hot Tentacle Shooter non sarà disponibile per Nintendo. Dal titolo non è difficile intuire che ci sia qualcosa di adulto nel gioco e in effetti si tratta di uno shooter in cui alla fine di ogni livello si può salvare una gamma vasta e pettoruta di donzelle.

Nintendo annuncia cambiamento radicale per i propri videogiochi
Nintendo annuncia cambiamento radicale per i propri videogiochi (foto Youtube)

Contenuti osceni potrebbero danneggiare il brand e infrangere la policy” questo è il motivo, riassunto da un tweet del publisher, per cui il gioco è stato accompagnato all’uscita più vicina insieme a un altro gioco hentai per cui Nintendo e Gamuzumi stavano trattando. Una decisione che avrà probabilmente conseguenze anche per altrio developer e publisher che operano in questa nicchia. Viene da chiedersi cosa ci sia di diverso tra Hot Tentacle Shooter e The Witcher 3, per fare un esempio di gioco che è sullo store Switch con una bella porzione di pelle a vista.

Ma possiamo provare ad azzardare una ipotesi. The Witcher 3 è destinato comunque a un pubblico adulto e già a partire dalla grafica e dalle immagini con cui viene sponsorizzato è chiaro che un bambino o una bambina non avrebbe nessun interesse a cliccarci mentre molti dei giochi hentai hanno proprio l’aria di cartoni animati e rischiano, involontariamente, di attirare un pubblico non pronto. Quindi, sì. Stavolta Nintendo ha ragione secondo noi.