NVIDIA mette una pezza alla disfatta delle RTX 4080 12 GB, ma non basta

Una storia che ha dell’incredibile, unica nel suo genere, e che vede al centro la regina del mercato GPU, NVIDIA, ed il suo modello RTX 4080 12 GB. Il ritiro dal mercato del suddetto modello, porta con se degli strascichi con i produttori, che ora si vedono costretti a buttare tutto il materiale per la produzione.

NVIDIA RTX 3080 12 GB non si farà
NVIDIA RTX 3080 12 GB non si farà

Un ripensamento che costerà parecchio ad NVIDIA. Sia in termini di mera pecunia, sia in termini di popolari nel mercato business-to-business. Sì perché proprio con i produttori NVIDIA deve ora fare i conti. Produttori ai quali è stato detto che il modello da 12 GB della RTX 4080 non si farà, a discapito del modello da 16 GB che invece arriverà, come da programma, il prossimo 16 novembre. Alla base della scelta, un problema relativo al nome della scheda, che effettivamente collimava con la sua effettiva dotazione.

Una notizia che ha colto impreparati in primis gli appassionati, i quali, in parte, dovranno rinunciare al desiderio di mettere le mani sulla variante da 12 GB della RTX 4080. Ma, più di tutti gli altri, ad essere colpiti sono i produttori, che ora dovranno fare i conti con una produzione già messa ampiamente in moto e che, volente o nolente, dovrà essere cestinata. I soldi investiti andranno quindi tutti persi? Non proprio. A rivelarlo Gamer Nexus, che riporta la volontà di NVIDIA nel risarcire, almeno in parte, i partner. Ci si limiterà esclusivamente al rimborso della spesa per le scatole, che ovviamente dovranno essere cestinate.

NVIDIA rimborsa le spese per le scatole di RTX 4080 12 GB: e poi?

NVIDIA RTX 3080 12 GB non si farà
NVIDIA RTX 3080 12 GB non si farà

Resta da capire se NVIDIA vorrà procedere con il rimborso degli altri costi, come quello della manodopera per la produzione e la preparazione delle scatole per la spedizione. O la stessa manodopera che dovrà ora essere impegnata nel disassemblaggio delle scatole. Tra i probabili costi, anche il probabile flash del BIOS, che dovrà cambiare il nome del prodotto. Tuttavia, stando alla fonte, NVIDIA potrebbe essere intenzionata a rilasciare la scheda in futuro (con annuncio probabile durante il CES 2023), con il nome di GeForce 4070 o GeForce 4070 Ti. E il prezzo? Più consono, ovvero 1109 euro.

Insomma non resta che attendere ulteriori e probabili sviluppi nella vicenda dai connotati sempre più fumosi. Il contraccolpo di questa mossa da parte di NVIDIA potrebbe portare un po’ di margine di guadagno ad AMD, pronta a rilasciare i suoi prodotti RDNA 3.

Impostazioni privacy