Post Malone e i Pokémon uniti in un concerto virtuale

Non si tratta di un mix prodotto dalla fantasia di un fan ma, al contrario, di un vero e proprio evento che avrà luogo. La collaborazione tra il rapper venticinquenne Post Malone e il franchise dei mostri tascabili più famosi di sempre Pokémon darà frutto ad un evento totalmente virtuale che si terrà in occasione del Pokémon Day

A pensarci bene, non è un fatto così sconvolgente: l’età dell’artista in questione combacia praticamente con quella del brand dei Pokémon e con ottime probabilità Post Malone avrà speso numerose ore, da bambino, come gran parte di coloro che sono cresciuti negli anni ’90, proprio ad allevare il proprio Charmander o il proprio Bulbasaur.

Leggi anche –> Pokemon Go, a San Valentino Evento Speciale

Un binomio inaspettato

post malone pokémon
Il rapper statunitense in veste grafica cartoon. Fonte: “twitter.com/pokemon”

L’evento sarà unicamente online, dato che l’emergenza sanitaria in atto durante il 2020 si protrarrà anche per il 2021. I fan potranno seguire il concerto live sui canali ufficiali di Pokémon su Twitch e su YouTube. Il tutto partirà alle ore 19:00 del fuso orario dell’Europa Orientale (approssimativamente, quindi, le ore 18:00 per gli italiani). La data del Pokémon Day risulta il 27 febbraio.

Leggi anche –> Pokémon annulla i Campionati Mondiali anche per questo 2021

Non sarebbe nemmeno una novità che un artista musicale faccia notizia facendo parlare di sé in relazione ai Pokémon. Anni fa, il rapper Logic è andato sotto ai riflettori per aver pagato oltre 180.000 dollari una carta collezionabile del TCG di Pokémon, un Charizard. O meglio dire il Charizard, versione holo, nella primissima edizione delle carte collezionabili.

Probabilmente l’evento assumerà proporzioni molto più grandi del previsto, dato che vi è tutta una comunità di streamer che sicuramente farà da host per il concerto oppure farà una live reaction in diretta per produrre ulteriore contenuto. Ancora una volta il mondo del videogioco si ibrida con altri media, creando sodalizi curiosi e inaspettati che ribadiscono che i videogiochi sono parte integrante della cultura di massa e, oramai, non possiamo prescindere dalla loro presenza nella narrazione totale.

LINK UTILI