Project Scorpio e smartphone, Microsoft: “no a piccoli aggiornamenti annuali”

Albert Penello di Microsoft si è sbilanciato sul confronto tra il modello degli smartphone e quello dietro il progetto delle console mid-cycle che debutteranno con PS4 Pro quest’anno, e culmineranno nel lancio di Project Scorpio nel 2017.

“Sento gente che usa l’analogia dei cellulari per descriverlo e penso di poter capire perché questa analogia ha senso. La gente usa l’analogia col PC e penso che abbia senso. La sfida naturalmente è far capire che questo non ha un’accezione negativa, e che stiamo parlando di un mercato che è diverso da quello delle console”, ha spiegato Penello in un’intervista concessa a TechRadar.

“I modelli d’uso sono differenti, il finanziamento è differente… non penso vogliamo che vi aspettate cose come ‘ogni anno ci sono questi cambiamenti molto ridotti e semplicemente inondiamo il mercato’. Dobbiamo capire come questo potrà avere senso per i console gamer, e rispettare ciò che rende il console gaming grandioso, mentre procediamo in questa transizione”.

Project Scorpio sarà basata sul concetto di potenza bruta che era mancato in qualche modo a Xbox One, girando su un hardware capace di sprigionare 6 teraflops di potenza, e punterà sulla risoluzione 4K nativa per staccare notevolmente la generazione dell’ultima nata in casa Microsoft e PS4.

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *