PS4 Pro, Guerrilla Games si sbilancia sul 4K nativo

Hermen Hulst di Guerrilla Games ha discusso in una recente intervista delle caratteristiche di PlayStation 4 Pro, spiegando che la console arriva ad una risoluzione vicina ai 4K anche se non la 'tocca' nativamente.

"C'è tanta magia lì", ha spiegato Hulst parlandone a VentureBeat. "È tutto molto complicato e Mark Cerny ha un fantastico seminario programmato entro un paio di settimane".

"Non è 4K nativo, ma come avete visto in prima persona sugli schermi è accettabile anche così. Ci va vicina abbastanza da poter vedere la differenza con un normale occhio umano".

Sull'HDR, a detta di Guerrilla Games tutti i giochi dello studio usano questa tecnologia dai tempi di Killzone 3, solo che adesso ci sono display compatibili che permettono di visualizzarne le migliorie.

Andrew House, presidente di SIE, ha commentato recentemente gli attacchi di Microsoft a Sony dopo la presentazione del 7 settembre di PS4 Pro.

In un'intervista concessa a Digital Spy, House ha dichiarato senza mezzi termini di trovare "abbastanza intrigante" la nuova svolta nella comunicazione del colosso di Redmond, "dato che abbiamo visto un anno di notizie riguardo ad una 'nuova e diversa Microsoft' per quanto riguarda la loro attitudine verso la competizione".

"È durata poco, vero?".

Una dichiarazione di certo poco conciliante nei confronti del diretto competitor, Microsoft, che negli ultimi giorni ha precisato più volte che Project Scorpio sarà più potente di PS4 Pro e porterà il vero 4K nelle case dei videogiocatori.

Una linea aggressiva, che anche noi abbiamo sottolineato in più circostanze, che di certo fa a pugni col basso profilo voluto da Phil Spencer dai tempi del suo insediamento al posto di Don Mattrick come boss di Xbox.

Leave a reply