Schede grafiche Nvidia RTX, i nuovi prezzi fanno tutti felici

Qualcosa finalmente si muove per i giocatori su PC. I prezzi delle schede grafiche Nvidia RTX, e in particolare di due modelli molto ambiti, stanno cominciando a scendere. Ma sempre occhio agli scalper.

Perchè come è stato ed è ancora per le console, c’è chi si nasconde in un angolo buio della rete e aspetta che questi oggetti del desiderio siano a portata di clic. Per poi rivendere tutto a un prezzo gonfiato o per usarle per potenziare le macchine con cui fanno mining di bitcoin. Ma anche per i comuni mortali che cercano una nuova scheda grafica ci sono buone notizie finalmente: i prezzi calano!

Schede grafiche Nvidia RTX, i nuovi prezzi fanno tutti felici
Schede grafiche Nvidia RTX, i nuovi prezzi fanno tutti felici (foto: Nvidia)

Ma come è successo? In realtà la concomitanza di due eventi all’apparenza non collegati e che invece messi insieme hanno senso: l’Ethereum e la fine della crisi.

Nvidia RTX 3080 e 3090, finalmente abbordabili

Come accennato, sono due fattori che stanno portando a un lento calo del prezzo delle schede grafiche. Il primo è che il valore di Ethereum e delle altre monete digitali sta scendendo. E se valgono meno le criptovalute significa anche che c’è meno gente che ne va a caccia e, di conseguenza, c’è meno richiesta di schede grafiche per pompare i computer che ne vanno a caccia. C’è da dire che dopo una flessione i valori delle criptovalute stanno crescendo di nuovo, a causa della guerra in Ucraina ma ci vorrà tempo per toccare nuovi scandalosi picchi.

Schede grafiche Nvidia RTX, i nuovi prezzi fanno tutti felici
Schede grafiche Nvidia RTX, i nuovi prezzi fanno tutti felici (foto: Nvidia)

Il secondo fattore è che sembra essere finita la crisi nera dei semiconduttori e quindi le schede grafiche sono un po’ meno difficili da trovare. Più schede grafiche significa prezzi più bassi. Almeno in un paio di mercati di riferimento. Il primo è la Germania, che tutti gli amanti della customizzazione conoscono come il gigantesco supermercato della componentistica. C’è da dire che occorre tenere comunque gli occhi aperti per chi vende sottobanco ma trovare una Nvidia RTX 3080 a meno di mille euro è già un passo avanti nella giusta direzione.

Oltre che in Germania anche nel Regno Unito i rivenditori stanno tornando nei ranghi con prezzi che, in alcuni casi, sono addirittura perfettamente in linea con i prezzi di listino praticati da Nvidia. Come già detto, gli scalper continuano a fare shopping selvaggio per guadagnarci sopra. Se dovete fare shopping, quindi, cercate di trattenervi e scegliete rivenditori ufficiali.