Stranger Things potrebbe diventare un videogioco

Stranger Things, la serie estiva più chiacchierata di Netflix, è stata un grande successo e, nelle scorse settimane, è stato tra gli argomenti più chiacchierati in rete. Attualmente non c’è nessuna ipotesi o conferma per una seconda stagione, ma i creatori della serie hanno già delle idee in mente per il suo ritorno.

Parlando ai microfoni di IGN alla fine dell’ottavo episodio della prima stagione, i produttori esecutivi Matt e Ross Duffer hanno svelato alcuni dettagli sulla seconda stagione. I due vorrebbero ambientarla un anno dopo le vicende raccontate nella prima. E, se avessero la possibilità di raccontare la storia con un altro medium, preferirebbero farlo con un videogioco.

“… quello che voglio veramente è un videogioco”, ha risposto Ross Duffer quando gli è stata proposta l’idea di realizzare un fumetto per fare da ponte tra le due stagioni. “Qualcosa di 8-bit… I fan hanno realizzato un’immagine 8-bit che mi sta facendo impazzire”, ha aggiunto Matt Duffer.

Si tratta ovviamente di chiacchiere e speculiazioni senza alcun senso, ma il videogioco in stile anni ’80 è sicuramente una buona scelta per Stranger Things. Per altro, i Duffer stanno spingendo perché Netflix venda merchandise dedicato alla serie, come la colonna sonora, giù ufficializzata. Un videogioco, in questo senso, sarebbe la proverbiale ciliegina sulla torta.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *