Stravolgi il tuo mondo digitale con HTC Vive XR Elite, è il visore VR/AR del futuro

Se il buongiorno si vede dal mattino, sarà un 2023 fortemente contrassegnato dalla competizione per un segmento di mercato in grande espansione, quelli dei visori.

Mark Zuckerberg è stato uno dei primi a scommetterci, non a caso i Meta Quest Pro rappresentano performance e anche termine di paragone. Ma ByteDance (quelli di TikTok) hanno già raccolto la sfida.

Visore AR - Videogiochi.com 20230107
Visore AR – Videogiochi.com

Xiaomi non è rimasta a guardare, così come Apple. A quanto pare anche HTC. L’High Tech Computer Corporation, un’azienda di Taiwan produttrice di smartphone, che dal 2099 si è avvicinata ai dispositivi made in Android, salvo poi investire nuovamente in Windows Phone, ha sfruttato il CES 2023 per annunciare Vive XR Elite, il visore VR/AR del futuro. E i primi feeed abck sono ultra positivi, nonostante un prezzo che si preannuncia un po’ altino, anche se non proprio di fascia altissima.

Data di uscita e prezzo

Da quando Meta ha alzato la posta con Meta Quest Pro da 1.500 dollari, la versione di fascia alta del suo ultra popolare Meta Quest 2, altri produttori stanno introducendo cuffie VR per questo segmento di mercato. HTC entra nella competizione con un nuovo visore VR autonomo che sembra una versione migliorata del visore Vive Flow, aggiungendo il supporto per coloro che necessitano di correzione della vista e una modalità di realtà mista che potrebbe giustificare il suo prezzo.

Meta Quest Pro - Videogiochi.com 20230107
Meta Quest Pro – Videogiochi.com

Impressionante la tecnologia che ha sciorinato l’azienda di Taiwan. Il Vive XR Elite di HTC unisce meravigliosamente un’estetica elegante con tante funzionalità che dovrebbero soddisfare una gamma più ampia di utenti. Mentre le offerte software devono essere determinate, Vive XR Elite presenta una serie di regolazioni che consentono a chi indossa gli occhiali di sperimentare l’auricolare con o senza occhiali, qualcosa che sembra un vero progresso, soprattutto considerando che l’auricolare ha realtà mista e anche la capacità di realtà virtuale. Le cuffie sono dotate di un dispositivo di scorrimento IPD (distanza interpupillare) per personalizzare l’auricolare in base agli occhi di un utente, mettendo a fuoco i tuoi contenuti in modo più nitido di quanto puoi ottenere con una semplice regolazione diottrica.

Gli utenti che indossano gli occhiali possono toglierseli grazie a lenti regolabili che funzionano in modo simile a un forottero proprio dell’oculista. C’è anche una guarnizione frontale in tessuto magnetico rimovibile per una facile pulizia. Campo visivo di 110 gradi, risoluzione 4K e una frequenza di aggiornamento uniforme di 90Hz, il dispositivo potrebbe essere lanciato nel primo trimestre del 2023, a circa mille euro.