Per Terraria in arrivo il porting su Stadia: tutti i dettagli della vicenda

 L’arrivo del celebre titolo survival-sandbox in 2d Terraria su console Google Stadia non era così scontato come potremmo pensare.

terraria stadia
Fonte: “nintendo”

All’inizio di febbraio, una chiusura inaspettata dell’account Google di Andrew Spinks, il fondatore di Re-Logic, la software house responsabile dello sviluppo di Terraria, aveva impedito l’uscita del titolo sulla console Google Stadia. La chiusura dell’account sarebbe avvenuta senza alcun motivo apparente e, di conseguenza, il porting non poté uscire.

Leggi anche –> Ulteriori novità su Evil Dead The Game: uno sguardo a Pablo

Terraria su Stadia

terraria stadia
Nonostante gli screzi tra Google e il fondatore della software house proprietaria, Terraria uscirà su Stadia. Fonte. “Google Stadia Forum”

La vicenda ha fatto infiammare Andrew Spinks, che di punto in bianco si è ritrovato con l’account Google bloccato, fatto che ha impedito il procedere del progetto. Di fatto, il porting di Terraria su console Google Stadia è stato congelato in data da destinarsi ma, finora, le acque si sono mosse.

Leggi anche –> Un nuovo personaggio su Genshin Impact, arriva Hu Tao

Spinks avrebbe cercato di farsi sentire dall’azienda con una serie di tweet talvolta ironici, ma comunque piuttosto taglienti, talvolta direttamente e apertamente polemici ma pare che le cose si siano smosse solo di recente. Grazie anche al supporto dei fan e di molti siti della stampa, infine, Google avrebbe ricontattato Spinks per chiarire la faccenda e, successivamente, ripristinare l’accesso all’account Google per poter continuare a portare avanti il progetto. Proprio per questo, Terraria riuscirà ad approdare anche su Stadia. 

Questo può essere preso come caso programmatico della situazione generale della console Google Stadia: una mancata comunicazione funzionale con gli sviluppatori. Google, dopo aver dichiarato che il team interno di Stadia non produrrà più titoli first party in favore di un supporto completamente esterno, sembra aver avuto qualche difficoltà nel farsi strada in un mercato estremamente polarizzato e assestato come quello del gaming su console.

Nonostante ciò, Stadia rimane una realtà aperta e viva e, infatti, le recenti dichiarazioni da parte di Google in merito all’uscita di diversi titoli (circa un centinaio, riportano i blogpost ufficiali) fanno pensare che la console ha più di qualche cartuccia da sparare e che nessuno, per ora, intende rinunciare al progetto.

LINK UTILI