Obbligo del vaccino non è anticostituzionale, sentenza storica

I vaccini contro il Covid-19 sono ritenuti necessari a salvaguardare la società. La Corte europea respinge il ricorso di famiglie ceche no-vax  

Vaccini Covid-19
Vaccini Covid-19, la Corte europea si esprime sugli obblighi vaccinali (fonte freepik.com)

Secondo quanto stabilito dalla sentenza emanata l’8 aprile dalla Corte europea dei diritti dell’uomo l’obbligo vaccinale non è un antidemocratico. La Corte sostiene che uno stato che adotta delle misure contro coloro i quali non rispettano l’obbligo, talvolta agisce per tutelare la salute del cittadino. Pertanto non per violarne le proprie libertà personali. Ciò non implica il fatto che in Europa le persone ricevano dei vaccini Covid-19 contro la propria volontà.

In Repubblica Ceca alcune famiglie no-vax hanno presentato un ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Tale ricorso poi è stato respinto. Si tratta di una situazione in cui per la prima volta si è espressa la Corte europea in merito alle vaccinazioni. Pertanto viene ribadito che, nelle società democratiche, l’inadempienza agli obblighi vaccinali non lede i diritti umani degli individui.

Leggi anche -> Thunder Force, Octavia Spencer rivela: “Mi sentivo morire!”

I vaccini contro il Covid-19 come manovra per tutelare la società

Vaccini Covid-19
Vaccini Covid-19, la Corte europea si esprime sugli obblighi vaccinali (fonte freepik.com)

Ovviamente chi viola questo obbligo va incontro a delle misure sanzionatorie. Anche se non si fa un riferimento specifico ai vaccini anti Covid-19, tale decisione potrebbe avere un forte impatto sul rafforzamento degli obblighi vaccinali durante la pandemia. L’episodio accaduto in relazione ad alcune famiglie ceche no-vax ha poi scatenato il riscorso successivamente respinto. La sentenza ha riposato che le autorità ceche non hanno effettuato alcune violazioni nei confronti dei diritti umani. Infine la Corte ha anche dichiarato che, le sanzioni nei confronti delle famiglie, sono da ritenere necessarie. Essendo in una società democratica non vaccinare i propri figli significa mettere a rischio anche gli altri. Pertanto lede il bene comune.

Leggi anche -> Cashback, dal 2022 ecco cosa potrebbe cambiare per i furbetti

I vaccini infatti appartengono alla sfera di valori della solidarietà sociale, che ha come obiettivo la protezione della salute di tutti i membri facenti parte della comunità. La causa in questione, sulla quale si è espressa poi la Corte, risale a prima della pandemia. Sono state proprio alcune famiglie della Repubblica Ceca a portare avanti la causa perché multate, causa mancata vaccinazione ai propri figli. Ovviamente, per lo stesso motivo, non sono stati poi accettati all’asilo. Stando a quanto stabilito dalla legge Ceca tutte le bambine ed i bambini devono essere vaccinati contro nove malattie.

LINK UTILI

Ps5 con lettore
PS5 con lettore (screenshot YouTube)