Apple accusa: ci sono contenuti pornografici su Epic Games

Durante l’ultimo incontro in tribunale, Apple ed Epic Games hanno discusso su un tassello per loro fondamentale: sullo store di Epic c’è contenuto pornografico.

Fortnite-epic-games
Fortnite (da Epic Games)

Ne hanno parlato per ben dieci minuti, come se per Apple ne valesse della propria vita. E alla fine, inevitabilmente, il vicepresidente Epic Games Steve Allison è stato alle loro regole.

L’avvocato della Apple ha incalzato Allison con una serie di domande su dei contenuti pornografici che sarebbero in qualche modo legati a Epic.

Da relativamente poco, nella famiglia Epic è entrata una nuova piattaforma di distribuzione: itch.io, un pannello di vendita specializzato in giochi indie. Sebbene le due aziende siano collegate da un rapporto di collaborazione, itch.io ed Epic sono due cose ben distinte, specifica Allison più volte durante il dibattito.

Durante una discussione riguardo il controllo qualità di Epic, l’avvocato di Apple ha iniziato proprio a parlare di itch.io, ponendo ad Allison una serie di domande sulla questione.

Leggi anche —> Il processo di Fortnite continua con Apple: ora anche i V-Bucks presi di mira

Le accuse di Apple contro Epic sono fondate?

Fortnite-epic-games
Fortnite (da Epic Games)

La risposta è sì. O meglio, no. Spieghiamoci.

Steve Allison, in passato, si era dichiarato contro la distribuzione di contenuti sessualizzati o offensivi. L’avvocato Apple non ha perso l’occasione di sottolineare questa sua dichiarazione, portando poi il caso di itch.io.

Itch.io contiene contenuti pornografici, semplici videogiochi indie per adulti. E su questo si baserebbe l’accusa di Apple, che ha chiesto a Epic se ne fosse a conoscenza e perché non abbia impedito la cosa in alcun modo.

Dalle risposte di Allison si comprende come non sia stato fatto un controllo sui contenuti proposti da itch.io, ma questo, semplicemente, spiega il vicepresidente, perché itch.io ed Epic sono cose ben distinte.
Sebbene le due aziende collaborino, sebbene sia possibile passare dallo shop di Epic a quello di itch.io, per acquistare o accedere al secondo pannello è necessario sottoscrivere accordi diversi e avere un diverso account.
In poche parole, Epic non sarebbe responsabile di quello che vende itch.io, che sostiene diverse politiche e diverse licenze.

Alla luce di ciò, l’avvocato Apple ha deciso di chiudere il dibattito con una domanda secca: il vicepresidente della Epic Games si dichiarata a favore o contro la distribuzione di videogiochi pornografici?

Stando al suo gioco, con le spalle al muro, Allison ha dichiarato di non supportare questo tipo di contenuti.

Leggi anche –> Apple versus Epic, ci sono tre testimoni che potrebbero cambiare tutto

LINK UTILI

La console Sony (Foto: YouTube).