Da Batman al Padrino, trucchi antipirateria da sviluppatore – VIDEO

Da Batman al Padrino, sette trucchi antipirateria che rendono i videogiochi contraffatti impossibili da giocare.

Da quando il primo sviluppatore ha creato il primissimo videogioco, subito qualcuno ha voluto piratarlo. E in parte è anche questo che, agli albori, ha spinto lo sviluppo dei videogames, facendoli evolvere molto rapidamente. Oggigiorno però ci sono delle norme molto importanti e rigide, che non permettono certamente di tollerare la pirateria. Ecco 7 esempi di videogiochi che gli sviluppatori hanno programmato in modo tale da rendere ingiocabile una copia piratata.

LEGGI ANCHE —> Nuova serie di Battlestar Galactica, il regista svela dei dettagli

Da Batman al Padrino, trucchi antipirateria da sviluppatore – VIDEO

  • Battle for Middle Earth: tutti gli eroi muoiono accedendo al terzo livello
  • Take on Helicopters: la visuale è sfocata e quindi è impossibile pilotare
  • Rogue: il gioco diventa incredibilmente più difficile, con nemici 6 volte più potenti
  • Rush Rush Rally: a metà del primo giro il gioco si riavvia
  • Mirror’s Edge: la prima pedana rallenta la protagonista, rendendo impossibile saltare sul palazzo successivo
  • Il Padrino: tasti invertiti e impossibilità di lasciare l’appartamento
  • Batman Arkham Asylum: Batman non ha la possibilità di planare su un avversario o di usare il rampino

LEGGI ANCHE —> Mangeremo larve come in Death Stranding: snack per l’Europa