Mangeremo larve come in Death Stranding: snack per l’Europa

Mangeremo larve come in Death Stranding, l’Europa ha dato l’ok per quanto concerne un tipo speciale di insetti.

Mangeremo larve e tanti altri insetti nel futuro. E’ un dato di fatto, disgustoso quanto vero. La popolazione globale non sta facendo altro che crescere in tutto il mondo, avvicinandoci sempre di più ad una vera e propria esplosione demografica. Le risorse però, al contrario, non crescono insieme alla popolazione, anzi, scarseggiano sempre di più. Che si parli di aria pulita, terreno coltivabile, zone salubri, mari puliti e carne: tutto sta finendo, schiacciato dai meccanismi consumistici dell’uomo moderno. L’allevamento intensivo di mucche, polli, maiali e altri tipi di animali sta diventando una pratica sempre più difficile da proteggere, e la richiesta di proteine aumenta di mese in mese. Soprattutto di proteine etiche, ovvero prodotte senza danneggiare l’ambiente o la qualità della vita degli animali. E la risposta la si trova negli insetti.

LEGGI ANCHE —> Resident Evil Village terrorizza i fan con un dettaglio – FOTO

Mangeremo larve come in Death Stranding: snack per l’Europa

Tenebrio molitor larva

Fonte enorme di proteine, con un sistema nervoso non assolutamente paragonabile a quello di un maiale o di una mucca, gli insetti abbondano e spesso rappresentano anche un problema. Alcune culture mangiano insetti da anni, e ora anche in Europa si stanno muovendo i primi passi per il consumo di larve. Precisamente l’EFSA, European Food Safety Authority, ha dato l‘ok per l’inserimento della farina di larva della tarma (Tenebrio molitor) nelle farine per snack e dolcetti.

LEGGI ANCHE —> FIFA e il “trucco” che permette di giocare vedendo l’intero campo

Il regolamento prevede che da questo momento passino sette mesi di ulteriori studi e sperimentazioni prima di presentare un piano preciso per l’implementazione dell’alimento. Pronti anche voi a mangiare delle larve, proprio come in Death Stranding?