Cheater beccato e bannato in diretta su Call of Duty: Warzone – VIDEO

I cheater, come vi scriviamo da un po’, sono la piaga di Call of Duty: Warzone. Activision e Raven Software stanno lavorando per estirpare queste erbacce che rovinano il gioco a tutti.

Cheater beccato e bannato in diretta su Call of Duty: Warzone
Cheater beccato e bannato in diretta su Call of Duty: Warzone (foto: Activision)

Stavolta il cheater è stato sbugiardato in diretta grazie all’intervento di alcuni famosi streamer che se lo sono ritrovato nella lobby insieme a un suo compagno di malefatte. E se c’è da plaudere al ban che è seguito poco dopo, c’è anche chi si è lamentato un po’ del fatto che Activision abbia risolto e bannato il malevolo giocatore nel giro di poche ore dalla segnalazione solo perchè questa gli era arrivata da una “personalità” del gioco.

A prescindere da come il developer e il publisher abbiano saputo dell’ennesima coppia di cheater, come si dice in questi casi: due di meno.

La storia del cheater messo in mutande in diretta streaming è qualcosa che fa decisamente sorridere. Ecco come è andata. Jack “CouRage” Dunlop, youtuber molto famoso nella community di CoD, aveva organizzato una partita in diretta insieme ad altri amici altrettanto famosi: NICKMERCS, TimTheTatman e Cloakzy.

Leggi anche —> Battlefield 6 pronto per un reveal a maggio? I nuovi rumor

Call of Duty: smetteremo mai di parlare di cheater?

Nel bel mezzo della partita, i quattro si sono accorti che due dei giocatori che si erano uniti alla partita stavano utilizzando degli aimbot e rovinando il gioco a tutti. Per far sapere a tutti, Activision e Raven Software compresi, di quello che stava accadendo Dunlop è ricorso a Twitter scrivendo “Ehi Activision e RavenSoftware. Penso che sarebbe davvero un bene che ci fosse qualcuno a guardare il nostro live stream e a bannare immediatamente i cheater che stanno baranno platealmente. Al momento, ci sono due cheater nelle nostre lobby che ci stanno rovinando l’esperienza con circa 150.000 spettatori a guardare in diretta“.

Deve essersi acceso qualcosa di simile al batsegnale in casa Activision e Raven perchè poche ore dopo, uno dei due cheater è stato bannato in diretta. E qui è partita la piccola polemica. Nel mare di applausi di tutti quelli stufi di non potersi godere una partita a CoD senza rischiare di finire nelle grinfie di qualcuno che bara, altre voci hanno fatto notare che il tutto è stato così repentino solo perchè la segnalazione era arrivata da un giocatore famoso che rischiava di far fare ad Activision e Raven Software una figuraccia in mondovisione.

Chissà se John Rambo e John McClane potranno fare qualcosa di consistente per eliminare altri cheater.

Leggi anche –> Lost Judgment disponibile al pre-ordine su Amazon

LINK UTILI

Cheater beccato e bannato in diretta su Call of Duty: Warzone
Cheater beccato e bannato in diretta su Call of Duty: Warzone (foto: youtube)