Diablo Immortal, spende 15mila euro e trova una gemma leggendaria

Qualcuno sembra essere finalmente riuscito a far sputare a Diablo Immortal e ai suoi algoritmi una gemma leggendaria da 5 Stelle. Peccato che ci siano voluti l’equivalente di quasi 15mila euro. L’esperimento è andato in onda in diretta su Twitch.

A dare a tutti questa dimostrazione di coraggio, se così si può definire, un noto streamer, Quin, che ha deciso di vedere quanto effettivamente fosse lunga la tana del Bianconiglio. Quello che ha scoperto lo streamer è quello di cui un po’ tutti abbiamo iniziato a lamentarci nel momento stesso in cui Diablo Immortal è uscito: le meccaniche da gioco gacha di questo prodotto Blizzard sono effettivamente demoniache.

Diablo Immortal, spende 15mila euro e trova una gemma leggendaria
Diablo Immortal, spende 15mila euro e trova una gemma leggendaria (foto: Youtube)

Non che sia strettamente necessario riuscire ad avere qualche gemma leggendaria da 5 stelle e men che meno è necessario averle dando a Blizzard quello per cui Diablo Immortal è stato progettato, ovvero il vostro conto in banca, ma anche solo l’idea che ci sia questa possibilità è uno dei motivi per cui nonostante tutti i lati positivi che si possono trovare in questo nuovo capitolo di Diablo noi abbiamo deciso di non scendere nella mischia.

Diablo Immortal versus streamer, un colpo da 15mila euro

Quin è sicuramente un personaggio che può permettersi di buttare, perché di questo si tratta in fondo, 15mila euro, o 25,165.57 dollari neozelandesi, per dimostrare che il sistema delle probabilità creato appositamente per Diablo Immortal è assurdo e che non si può negare che il suo scopo principale sia quello di spremere i giocatori nel tentativo di ottenere gli elementi più rari e potenti.

Diablo Immortal, spende 15mila euro e trova una gemma leggendaria
Diablo Immortal, spende 15mila euro e trova una gemma leggendaria (foto: youtube)

Moltissimi giocatori di Diablo Immortal hanno commentato positivamente l’esperienza del gioco in sé ma non possiamo scindere la bellezza del mondo creato da Blizzard dalle meccaniche delle loot box che rischiano di trasformarlo in un pericolo. Perché se lo streamer Twitch Quin può, senza batter ciglio, regalare al colosso 15mila euro altrettanto non possono fare quasi tutti gli altri giocatori del prodotto Blizzard.

Lo streamer stesso ha fatto rimbalzare la sua esperienza su Twitter dove, nel momento in cui è riuscito finalmente a ottenere una gemma da 5 stelle, ha deciso di farne uno screenshot e scrivere le seguenti parole: “ Non riesco a credere di aver appena ottenuto la mia prima gemma da 5 stelle e mi è costata solo 25,165.57 dollari neozelandesi. Grazie Blizzard Entertainment e Diablo Immortal per questa autentica esperienza Diablo”. Le risposte al suo messaggio sono state le più diverse ma la maggior parte in qualche modo ringrazia lo streamer per aver dimostrato nei fatti il sistema malato che si nasconde dietro questo gioco.

Ovviamente l’operazione portata avanti da Quin ha anche scopi di autopromozione, non nascondiamoci dietro un dito, ma questo non ci impedisce di riflettere sul fatto che c’è il rischio che qualcuno possa giocarsi in pratica quasi un anno di stipendio per trovare una manciata di pixel che forse potrebbe utilizzare per migliorare un’altra manciata di pixel, all’interno di un mondo fatto di altre manciate di pixel che se qualcuno inciampasse su una spina sparirebbe nel vuoto.