DualSense PS5, questi modelli sono più resistenti degli altri

Dall’esterno sembrano esattamente uguali alla versione precedente ma i nuovi controller DualSense per PS5 sono in realtà più resistenti dei loro predecessori. E probabilmente smetteranno di avere problemi di drift.

I controller sono un po’ i consumabili delle console. Lanciati su poltrone e divani, toccati con le mani panunte, utilizzati con quel pizzico di cattiveria che aiuta ad arrivare in fondo al livello, impugnati come un boomerang e schiantati contro le pareti. Decisamente una vitaccia. Per rendere la nuova generazione di Nova Pink, Galactic Purple e Starlight Blue migliore, a quanto pare Sony ha apportato alcune piccole modifiche al loro interno riuscendo forse anche a risolvere il drift.

DualSense PS5, questi modelli sono più resistenti degli altri
DualSense PS5, questi modelli sono più resistenti degli altri (foto: Sony)

Ad accorgersi che qualcosa di diverso c’era nei controller, decisamente oltre al colore, è stata uno youtuber che ha voluto condividere con il mondo quello che ha scoperto smontando l’accessorio destinato alla PS5 e mettendo a confronto la componentistica interna con un vecchio Cosmic Red.

I nuovi DualSense PS5 e il segreto delle nuove molle

Secondo quanto scoperto dallo youtuber TronicsFix tutto il grande segreto dei nuovi controller DualSense per PlayStation 5 risiede in una piccola molla posta dietro nella posizione dei pulsanti L e R. La molla è stata messa a confronto con quella che si trova nella stessa identica posizione nei vecchi controller di colore rosso Cosmic Red. E c’è una differenza nello spessore della molla di circa mezzo millimetro: la molla della vecchia generazione di controller infatti ha uno spessore di 0,25 mm mentre la molla dei nuovi controller arriva a 0,3 mm. Ovviamente non è una differenza enorme ma è sicuramente una differenza che va notata e che da sola rende il controller già più resistente all’utilizzo.

DualSense PS5, questi modelli sono più resistenti degli altri
DualSense PS5, questi modelli sono più resistenti degli altri (foto: youtube)

Una seconda differenza è il colore di un piccolissimo pezzetto di plastica che si trova sul fondo degli stick analogici: nella versione precedente era nero mentre in questa nuova generazione si tratta di un pezzetto di plastica di colore verde. Lo stesso TronicsFix non è in grado di stabilire al momento se il cambio di colore segnali anche un cambio nella composizione della plastica scelta per questo microscopico componente e di conseguenza se ci siano differenze nella tenuta degli stick analogici.

Una possibile spiegazione è che ci sia una qualche differenza tra il pezzetto di plastica nero e questo pezzetto di plastica verde che magari aiuta a ridurre il drift. Anche la disposizione dei chip sulla scheda madre all’interno del controller DualSense per PS5 di nuova generazione sembra leggermente aggiornata con alcuni spostamenti rispetto ai modelli precedenti. Questi spostamenti possono essere invece spiegabili con una ottimizzazione dei collegamenti. Un altro cambiamento che potrebbe servire a far durare il controller più a lungo.