Esclusiva Playstation arriva su Xbox, la data ufficiale

Seguendo un pattern che ormai abbiamo già visto, esistono i giochi creati in esclusiva per PlayStation e poi esistono le esclusive a tempo, cioè quei giochi per cui, dopo un certo numero di mesi, è possibile la diffusione anche su Xbox.

Uno di questo giochi è sicuramente il molto atteso e molto allucinato Ghostwire Tokyo che di recente ci ha mandato le pupille a fuoco con un lungo video di gameplay gentile omaggio dei suoi creatori, il team Tango Gameworks.

Esclusiva Playstation arriva su Xbox, la data ufficiale
Esclusiva Playstation arriva su Xbox, la data ufficiale (foto: PlayStation)

Nel video, montato ad arte, ci viene presentata la città e il protagonista che in questa città fantasma si muove: Akito. Tokyo non è mai stata così spettrale eppure accattivante, zeppa di creature demoniache liberatesi da non si sa bene dove e che ora hanno preso il posto degli esseri umani. Nel lungo video e nel blog ufficiale PlayStation sono poi arrivati altri dettagli come per esempio il rapporto che il team di sviluppo vuole che intratteniamo con la fauna locale.

Ghostwire Tokyo, da PlayStation a Xbox per farvi coccolare i gatti?

Ci sono almeno tre specie animali che hanno un ruolo importante dentro la Tokyo messa su da Tango Gameworks. C’è per esempio il cane che abbiamo visto coccolare dal protagonista, ma in questa metropoli infestata ci sono anche dei pelosissimi tanuki e poi una popolazione di gatti yokai che è tutto un programma.

Leggi anche -> Gli sviluppatori di Journey a lavoro su nuovo “progetto magico”

Esclusiva Playstation arriva su Xbox, la data ufficiale
Esclusiva Playstation arriva su Xbox, la data ufficiale (foto: youtube)

Se non conoscete la mitologia giapponese dovete rimediare assolutamente prima di giocare a Ghortwire Tokyo, come si legge infatti nel lungo post di presentazione scritto dal director stesso di Tango Gameworks Kenji Kimura, la città e nello specifico la zona di Shibuja è infestata e popolata da demoni, mostri e una serie di yokai, personificazioni degli elementi naturali. E tra questo yokai c’è anche nekomata, gatti yokai che gestiscono i negozi in cui potete acquistare quello che viserve, ammesso di avere abbastanza meika.

Leggi anche -> Disponibilità PS5, Sony in difficoltà: difficile trovarla ancora per molto

Ma l’interazione con i gatti yokai e con i tanuki non è solo un passatempo modello tamagochi: aiutare queste creature nei loro compiti vi permetterà di raccogliere oggetti interessanti per sopravvivere. Ma perchè vi parliamo del video di presentazione da 10 minuti? Perchè il video, nella sua complessa e sovrannaturale gloria ha anche fornito una data da cui presumibilmente possiamo aspettarci di avere una versione Xbox di GhostWire Tokyo. L’ultimo frame del video chiarisce infatti che il gioco è dispnibile per PS5 e su PC e che sarà esclusiva almeno fino al 25 marzo 2023.