I free-to-play saranno davvero free su Xbox? Microsoft sperimenta

Siete tra gli Utenti Omega del programma Microsoft Insiders? Potreste esservi accorti di una cosa interessante allora: perchè la società sta sperimentando di rendere disponibili i multiplayer free-to-play davvero free, cioè non legati al possesso di un abbonamento Xbox Live Gold.

I free-to-play saranno davvero free su Xbox? Microsoft sperimenta
I free-to-play saranno davvero free su Xbox? Microsoft sperimenta (foto: Xbox)

La notizia è stata rilasciata sul blog specifico di Microsoft in cui la società annuncia e descrive i vari update. Si tratta di un’aggiunta, in realtà, perchè questa nuova feature è già stata fatta provare ai membri Alpha e Alpha Skip Ahead.

Si tratta di aggiornamenti che la società aveva già delineato a gennaio, insieme a un aumento del prezzo proprio dell’abbonamento Live Gold, su cui però si era fatta rapidamente marcia indietro. Tra l’altro, già nella dichiarazione di scusa e pubblica ammenda con cui Microsoft aveva ingranato la retro riguardo gli aumenti di prezzo del Live Gold era apparsa l’informazione che i free-to-play sarebbero diventati davvero free. Ma andiamo con ordine.

Leggi anche –> IN-EAR – Hades: come scandire il gameplay e raccontare il mito

Free-to-play, Microsoft e la community Xbox

I free-to-play saranno davvero free su Xbox? Microsoft sperimenta
I free-to-play saranno davvero free su Xbox? Microsoft sperimenta (foto: Xbox)

Era la fine di gennaio e arrivò la notizia che l’abbonamento mensile per il servizio Xbox Live Gold avrebbe visto un aumento di prezzo che, a cascata, avrebbe in pratica raddoppiato il costo annuale per poter usufruire dei giochi online e scaricarsi i titoli, alcuni molto succulenti altri meno, messi come giochi gratuiti ogni mese.

L’abbonamento, parliamo in dollari ma la matematica è facile, sarebbe passato a 10.99$ per un mese, arrivando poi a 59.99$ per sei mesi, che è quello che prima e anche adesso si paga per un anno di abbonamento. Ovviamente c’era stata una levata di scudi talmente rumorosa che anche a Bill Gates devono essere fischiate le orecchie. E nel giro di mezza giornata era anche arrivato il messaggio di scuse pubbliche alla community per la mossa poco “in linea con i principi di comunità” che animano i servizi online di Xbox. Niente aumento di prezzo quindi.

Anche perchè, davvero, Microsoft: con la gente chiusa in casa alzi i prezzi dell’abbonamento che è l’unico modo che i giocatori hanno per giocare con qualcuno che non sia il cactus in salotto? Tant’è, la notizia si era sgonfiata e anzi si era portata dietro l’annuncio sui free-to-play.

Leggi anche –> Returnal mostra i nemici che affronteremo in un trailer agghiacciante – VIDEO

Oggi arriva un altro passetto avanti verso quella comunità di cui parlavamo prima con l’annuncio che anche i membri Omega di Xbox Insiders stanno sperimentando i free-to-play senza obbligo di abbonamento al Live Gold. Ora non resta che attendere che i giochi più giocati, Destiny 2 e Call of Duty: Warzone, si aggiornino per accogliere questo cambio.

A proposito di Destiny, trovate un video a fondo pagina, uno di quelli che ci piacciono.

Link utili