Mortal Kombat e il rapporto fra film e videogiochi

In una recente intervista, il produttore del film di Mortal Kombat ha spiegato il rapporto fra la pellicola e i videogiochi.

mortal kombat film videogiochi
Un’immagine dal trailer del film (fonte: YouTube).

Il franchise videoludico creato  quasi vent’anni fa ha già avuto diversi adattamenti, come due film negli anni ’90, ma anche serie tv, romanzi e fumetti; ora, come sappiamo, una nuova pellicola è pronta ad arrivare e, anche grazie al primo trailer, suscita nei fan parecchia curiosità.

In una recente intervista, il produttore del film Todd Garner ha parlato proprio di questo nuovo progetto in uscita, e soprattutto di come la produzione abbia cercato di rendere questo mondo facilmente accessibile a chi non lo conosceva prima, senza seguire la continuity stabilita dai videogiochi.

Leggi anche –> The Sinking City viene rimosso (di nuovo) dallo store di Steam

Mortal Kombat, il rapporto fra film e videogiochi spiegato dal produttore

mortal kombat film videogiochi
Mortal Kombat 11 (fonte: YouTube).

Stando a quanto dichiara Garner a Comicbook, i fan non dovranno aspettarsi che tutti gli eventi si adattino perfettamente alla linea temporale stabilita dai vari videogiochi. “Abbiamo preso questa decisione consapevolmente, per provare a fare un film classico che potesse riprodurre un mondo accessibile a tutti” spiega il produttore, ricordando come sarebbe stato difficile stare al passo coi videogiochi, in un lavoro sul film che dura da ben nove anni.

Tutti gli adattamenti, per forza di cose, introducono novità al materiale di partenza, ma alcune invarianti devono essere mantenute, per non perdere lo “spirito” originale. In merito a questo, Garner ha sottolineato la totale fedeltà ai videogiochi delle nazionalità dei personaggi, riprodotte fedelmente sul grande schermo. Nel corso del tempo, come abbiamo visto per il film del ’95, non è stato così e dunque farà piacere ai fan sapere che questo reboot sarà molto più fedele ai videogiochi, almeno in questo senso.

Leggi anche –> Daft Punk Lumines, il producer a Videogiochi.com: “Grande progetto, pessimo tempismo”

La pellicola, diretta da Simon McQuaid, arriverà in streaming su HBO Max il prossimo 16 aprile. Nel cast troviamo Lewis Tan (Deadpool 2) come Cole Young; Jessica McNamee (The Meg) come Sonya Blade; Josh Lawson (Bombshell) nei panni di Kano; Tadanobu Asano (Midway) come Lord Raiden; Mehcad Brooks (Supergirl) nel ruolo di Jackson “Jax” Bridges; Ludi Lin (Aquaman) come Liu Kang; Chin Han (Skyscraper) nei panni di Shang Tsung; Joe Taslim (Star Trek Beyond) nei ruoli di Bi-Han e Sub-Zero e Hiroyuki Sanada (Skyscraper) come Hanzo Hasashi e Scorpion.

LINK UTILI

La console Sony (fonte: YouTube).